Renato Montagnolo non è più il vice-allenatore dello Spezia: futuro da "primo" in Serie D?

Renato Montagnolo, che fino a pochi giorni fa era l'allenatore in seconda più giovane della Serie B, si è separato dallo Spezia. In attesa di una nuova avventura da intraprendere come vice del mentore Massimiliano Alvini, il trentatreenne pratese potrebbe debuttare da tecnico in Serie D

23 novembre 2023
Renato Montagnolo allo Spezia
Renato Montagnolo allo Spezia

23 novembre 2023 - Fino a pochi giorni fa era l'allenatore in seconda più giovane della Serie B 2023/24, dopo essere stato il più giovane dello scorso campionato di Serie A. Ma da qualche giorno, è di nuovo sulla piazza: Renato Montagnolo non è più il vice-allenatore dello Spezia. Lo ha deciso la società ligure, ringraziando il trentatreenne pratese e il suo mentore Massimiliano Alvini per il lavoro svolto. Un divorzio dovuto essenzialmente ai risultati, non in linea con quelli pretesi evidentemente dalla dirigenza. E Montagnolo sta adesso guardandosi intorno: nel suo futuro potrebbe esserci anche la prima vera esperienza da tecnico "in proprio". Anche se il legame con Alvini resta saldo e difficilmente scindibile, sin dai tempi dell'Albinoleffe e della Serie C. Allora, Montagnolo si trovò a dover sostituire il maestro per qualche partita e diventò a soli ventotto anni, nel 2018, l'allenatore più precoce fra i professionisti (grazie ad una deroga federale). La coppia si era poi ricomposta nell'estate del 2019 a Reggio Emilia, con ottimi risultati: sotto la loro guida, il club emiliano passò dalla Serie D alla cadetteria in un solo anno, sfruttando il ripescaggio prima e i playoff- promozione poi. E dopo un'ottima stagione con il Perugia, nell'estate del 2022 si erano spalancate per entrambi le porte della Serie A. Un cammino interrotto a metà, ma è pur vero che salvarsi con la Cremonese era un'impresa sulla carta proibitiva e nemmeno chi è subentrato è riuscito ad invertire la rotta. Neanche la recente avventura allo Spezia, che avrebbe dovuto rappresentare il rilancio, si è però chiusa nel migliore dei modi. Ma non è detto che, in attesa di un nuovo percorso da intraprendere con Alvini, a Montagnolo non possa arrivare una proposta dalla Serie D in veste di “primo” allenatore: nei giorni scorsi è stato avvistato al Lungobisenzio, anche se per seguire il Prato del quale è da sempre tifoso. Il suo nome è però noto agli addetti ai lavori della D. E chissà che non possa prospettarglisi l'opportunità di subentrare in corsa sulla panchina di qualche squadra intenzionata a cambiare la guida tecnica, a breve.

G.F.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su