Michael Schumacher fatto salire su una Mercedes per stimolare il suo cervello

La ‘Bild’ svela una delle tecniche riabilitative usate dal sette volte campione di Formula 1. Il 3 gennaio prossimo l’ex pilota compirà 55 anni

28 dicembre 2023
Michael Schumacher all'epoca in cui correva in F1 con la Ferrari insieme a Jean Todt (Ansa)
Michael Schumacher all'epoca in cui correva in F1 con la Ferrari insieme a Jean Todt (Ansa)

Berlino, 28 dicembre 2023 – Michael Schumacher è stato fatto salire su una Mercedes AMG per cercare di stimolare il cervello con suoni a lui familiari. A raccontare una delle tecniche riabilitative usate sul sette volte campione del mondo di F1 è il giornale tedesco Bild. Le rivelazioni arrivano a dieci anni dal terribile incidente sugli sci capitato all'ex pilota della Ferrari a Maribel, nelle Alpi francesi, mentre era impegnato in un fuoripista.

Schumacher ha riportato gravi danni cerebrali e da quel maledetto 29 dicembre 2013 sulla sua vita è sceso il più totale riserbo per volere della famiglia. I pochi che lo hanno potuto visitare, tra cui l’amico Jean Todt, hanno rispettato rigorosamente questa decisione. Di recente l'ex capo del team Ferrari e presidente Fia ha dichiarato che "Schumacher c'è sempre e non mi manca, la sua vita è diversa e ho il privilegio di poter condividere alcuni dei momenti con lui (a volte vedono insieme in tv delle gare di F1, ndr), ma il destino lo ha colpito e non è più il Michael che conoscevamo".

Il prossimo 3 gennaio l’ex pilota di F1 compirà 55 anni, mentre milioni di tifosi e di appassionati continuano a interrogarsi sulle sue reali condizioni di salute. Sempre secondo Bild, Schumi è assistito nella sua magione di Gland sul lago di Ginevra in Svizzera da un team di specialisti, ben 15 persone tra medici, massaggiatori e infermieri che sono con lui a turno 24 ore su 24.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su