Coppa del mondo: caduta choc in superG a Bormio. Shiffrin vince lo slalom di Lienz e stacca Brignone in classifica. Paura Innerhofer, dominio Odermatt

La gara di SuperG di Bormio si è trasformata in una Caporetto azzurra, con Cristof Innerhofer 'disarcionato' e sbalzato in aria da una cunetta. Odermatt ha vinto, ma l'attenzione è stata tutta su Innerhofer, che fortunatamente non ha riportato fratture. Doppietta di Shiffrin a Lienz, con Lara della Mea 21ª. Bilancio azzurro ottimo con 3 vittorie e vari podi. Prossime gare in Svizzera e Slovenia.

30 dicembre 2023
Paura Innerhofer, dominio Odermatt
Paura Innerhofer, dominio Odermatt

Il superG di Bormio si trasforma in una Caporetto azzurra. Per trovare un nostro portacolori bisogna scorrere la classifica della gara di ieri fino al 29° posto di Petro Zazzi. Per il resto la gara dello Stelvio è totalmente da dimenticare, cominciando dalla caduta choc di Cristof Innerhofer, ’disarcionato’ e sbalzato in aria da una cunetta a poche porte dal via. Fuori anche Dominik Paris (vincitore della discesa in Val Gardena) e Mattia Casse. Sarà un bel Capodanno per Odermatt, che ha conquistato il 28/o successo in carriera con il tempo di 1.27.72, precedendo l’austriaco Raphael Haaser (1.28.70) ed il norvegese Aleksander Kilde (1.29.03). Ma gli occhi sono stati puntati praticamente tutti su Innehofer, finito prima contro i paletti di una porta e poi nelle reti di protezione. L’azzurro è rimasto a terra per qualche momento, poi è stato aiutato a rialzarsi e portato all’ospedale di Sondrio in elicottero. Dopo gli accertamenti di rito, Cristof è stato sottoposto a lastre che hanno escluso ogni tipo di frattura o di altro problema fisico. La diagnosi resta dunque quella di una ferita al polpaccio, che a breve sarà suturata; poi l’azzurro potrà tornare a casa. Innerhofer, fa sapere la Federsci, rimarrà comunque in contatto con la commissione medica Fisi per il decorso post operatorio.

Doppieta a Lienz ( Austria) per la fuoriclasse statunitense Mikaela Shiffrin che ha dominato lo slalom dopo il trionfo nel gigante di giovedì. Anche qui, per trovare un’azzurra bisogna scorrere fino a Lara della Mea (21ª). Shiffrin ha chiuso in 1.48.75, a oltre due secondi la tedesca Lena Duerr (1.51.09) e la svizzera Michelle Gisin (1.51.20). Shiffrin ha ottenuto 93 vittorie in coppa - di cui 56 in speciale - ed è evidente che già in questa stagione potrà toccare quota 100. Federica Brignone, sempre più staccata in classifica generale, è uscita nella prima manche.

Ma il bilancio azzurro di questo inizio-stagione è tutto sommato ottimo: tre vittorie di Brignone e quelle di Sofia Goggia e Paris oltre a una sere di podi. Dopo una breve pausa per il Capodanno, la coppa del mondo uomini passa in Svizzera: sabato e domenica prossimi gigante e speciale ad Adelboden. Le donne saranno invece a Kranjska Gora, in Slovenia: anche per loro gigante e speciale nelle stesse date.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su