Sci, Kilde mette il sigillo sulla seconda prova di Bormio

Il norvegese è il più veloce nella seconda e ultima prova, Casse in top ten, Paris a corrente alternata

di MANUEL MINGUZZI -
27 dicembre 2023
Aleksander Aamodt Kilde
Aleksander Aamodt Kilde

Bormio, 27 dicembre 2023 - Segnale importante da parte di Aleksander Aamodt Kilde nella seconda e ultima prova sulla Stelvio di Bormio. L’asso norvegese pone il suo nome in vetta alla vigilia della discesa di Coppa del Mondo in programma giovedì 28 dicembre sulla pista lombarda. Il detentore della coppa di specialità ha ottenuto il miglior tempo nella seconda prova cronometrata con una discesa concreta e solida, studiando bene linee e velocità e senza frenare più di tanto. Segno che Kilde è in palla e sarà grande candidato alla vittoria nella gara di domani. Dopo essere stato battuto in Gardena, Kilde cercherà di riprendersi tutto quello che è suo, parafrasando una nota pellicola. In seconda posizione si è piazzato Niels Hintermann a 32 centesimi, non un favorito ma un possibile outsider, poi terzo il sempre pericoloso canadese Alexander Cameron a 37 centesimi, di poco davanti a Cyprien Sarrazin, primo nella prima prova, a 38 centesimi e Daniel Hemetsberger quinto a 43. Bene la Francia con Blaise Giezendanner sesto a 57 centesimi. Sarà discesa combattuta e molto importante anche per la classifica generale. Infatti è competitivo anche Marco Schwarz, settimo nella seconda prova a 85 centesimi, davanti Alexis Monney a 93 centesimi e al rivale Marco Odermatt, nono a 96 centesimi. Va ricordato che l’austriaco è nato come atleta da discipline tecniche ma con costanza e lavoro è diventato competitivo in tutti e quattro i rami della Coppa del Mondo e Odermatt avrà filo da torcere per vincere la sfera di cristallo. C’è anche l’Italia con Mattia Casse decimo a 1”01. L’azzurro ha pagato un po’ troppo nei settori centrali, circa un secondo, segno che negli altri intermedi è stato in linea con i primi. Sarà della lotta domani. Bene anche Giovanni Franzoni, tredicesimo con il pettorale 66. Ha controllato, e molto, Vincent Kriechmayr, grande atteso sulla Stelvio. L’austriaco ha aperto il gas nei primi quattro settori e ha dimostrato di essere competitivo, poi ha deciso di rallentare e risparmiarsi nell’ultimo e ha chiuso con quasi tre secondi di ritardo, ma due di questi li ha presi solo nel tratto finale. Da valutare gli altri italiani. Dominik Paris ha chiuso fuori dalla top 20: dopo due ottimi parziali, l’altoatesino ha perso quasi due secondi nel terzo e nell’ultimo e sta cercando di comporre la discesa perfetta in vista di domani. Poco meglio ha fatto Florian Schieder con il diciottesimo tempo a 2”03, anche lui in ritardo nella zona centrale. Più indietro Christof Innerhofer in posizione numero ventisette a 2”37, di poco davanti a Giovanni Borsotti trentesimo. Nelle retrovie anche Pietro Zazzi, fuori dai trenta a 4”14, Guglielmo Bosca e Nicolo Molteni. Non sono partiti Loic Meillard, Josua Mettler, Felix Monsen e Benjamin Alliod. Si gareggia giovedì 28 dicembre alle ore 11.30 con doppia diretta Raisport ed Eurosport/Discovery. Leggi anche - Sci, Sarrazin il più veloce nella prima prova sulla Stelvio

Continua a leggere tutte le notizie di sport su