A Rotterdam batte Monfils, oggi i quarti alle 20,50. Sinner, che fatica. Il prossimo è Raonic

Jannik Sinner vince contro Gaels Monfils agli ottavi del torneo di Rotterdam, dimostrando maturità e forza mentale. Nadal annuncia che non parteciperà al Qatar Open.

16 febbraio 2024
Sinner, che fatica. Il prossimo è Raonic

Jannik Sinner ha superato gli ottavi a Rotterdam e oggi sfiderà Milos Raonic

Roma, 16 febbraio 2024 – Ha faticato più del previsto, ha lasciato un set per strada, ma alla fine Jannik Sinner ha fatto valere la legge del più forte contro Gaels Monfils centrando i quarti di finale che oggi lo opporranno a Milos Raonic, con inizio fissato alle 20,50.

Contro il francese è finita 6-3, 3-6, 6-3 negli ottavi del torneo di Rotterdam, successo che conferma quanto Sinner oggi sia consapevole dei suoi mezzi, più maturo e con gli obiettivi ben chiari nella mente. Le due vittorie nei primi due match del 2024, da campione degli Australian, non fanno altro che confermare il salto di qualità fatto dal tennista italiano, non soltanto dal punto di vista del gioco ma soprattutto da quello mentale.

Ed è stata una vittoria conquistata facendo ricorso alla propria forza psicologica, perché il Monfils di questi tempi non è ai livelli di quello che era stato anche numero 6 al mondo, eppure ha comunque i colpi che possono mettere in difficoltà chiunque quando è in giornata. E contro Sinner lo ha dimostrato rialzandosi dopo un primo se che l’altoatesino aveva avuto sempre in controllo. Nel terzo Sinner ha approfittato di due doppi falli in avvio da parte dell’avversario ed è tornato sui suoi livelli, facendo presto il break che gli ha permesso poi di portare a casa il match senza problemi. Anche se il vero campanello d’allarme da non ignorare sono gli errori, 18 per Jannik, un po’ troppi.

Ieri ha parlato anche Rafa Nadal: lo spagnolo ha ufficializzato che non parteciperà al Qatar Open, Atp 250 che inizia il 19 febbraio a Doha, al quale era iscritto. Nadal ha giocato, dopo quasi un anno di stop, solo al Brisbane International di gennaio, dove ha subito un infortunio all’anca che lo ha escluso dagli Australian Open. "Mi sarebbe piaciuto giocare a Doha - ha scritto su X - Purtroppo non sono pronto a competere. Mi concentrerò sul lavoro per essere pronto per l’esibizione di Las Vegas e per il torneo di Indian Wells".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su