ATP Miami 2024, la pioggia fa slittare il derby Sinner-Vavassori: a rischio tutta la giornata

Oltre alla sfida tricolore, impegnati al secondo turno anche Cobolli, Arnaldi, Paolini e Camila Giorgi che affronterà la numero uno al mondo Iga Swiatek

di GIANLUCA SEPE -
22 marzo 2024
Jannik Sinner (Ansa)

Jannik Sinner (Ansa)

Miami, 22 marzo 2024 – Sarebbe dovuta cominciare nel pomeriggio la rincorsa al titolo del Masters 1000 di Miami per Jannik Sinner, ma la pioggia torrenziale caduta su Miami ha fatto saltare tutti i piani. Il tennista azzurro numero 3 del mondo deve esordire nel torneo al secondo turno dopo il bye nel round precedente, affrontando subito un derby italiano contro Andrea Valvassori. Quest’ultimo ha superato le qualificazioni e poi si è imposto al debutto nel main draw battendo l’argentino Pedro Cachin. Ora per lui si prospetta una sfida proibitiva, quanto meno sulla carta, con il più quotato altoatesino che non potrà sbagliare se vorrà guadagnare punti importanti su chi gli sta davanti nella classifica ATP, a partire da Carlos Alcaraz che l’ha eliminato in finale ad Indian Wells.

Considerata poi l’assenza di Novak Djokovic in questo torneo, per Sinner arrivare il più avanti possibile significherà sicuramente acquisire ulteriore consapevolezza anche in vista della stagione sulla terra che si preannuncia quanto mai combattuta. Il derby italiano con Vavassori però slitta come tutto il programma a causa del maltempo che sta flagellando la Florida. Anche le gare di Matteo Arnaldi e Flavio Cobolli sono slittate a causa della pioggia: nel corso della giornata si sono succediti i rinvii, dalle 16 iniziali fino alle 21.30. Per Arnaldi, quando si potrà giocare l’avversario di turno sarà comunque Alexander Bublik, numero 17 del tabellone mentre Cobolli se la vedrà con il britannico Cameron Norrie, testa di serie numero 30 a Miami: il tennista romano è approdato al secondo turno dopo aver compiuto una rimonta spettacolare contro il giapponese Yoshihito Nishioka, sconfitta con il punteggio di 1-6, 6-1, 6-4. La prova di resilienza offerta contro l’atleta nipponico ha messo nuovamente in luce l’italiano che ora va a caccia di un’altra vittoria per proseguire il so cammino al Masters 1000 di Miami.

In campo femminile sempre nel pomeriggio Jasmine Paolini avrebbe dovuto affrontare la statunitense Katie Volynets arrivata al tabellone principale dalle qualificazioni mentre non prima della mezzanotte italiana, sempre che non venga rinviata l’intera giornata, toccherà anche a Camila Giorgi che sempre nel secondo turno la polacca Iga Swiatek, forse il match più difficile della giornata trattandosi della numero uno al mondo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su