Nadal come l’araba fenice: "Ricomincio da Brisbane"

Rafa rientra a un anno dall’infortunio: potrebbe essere la sua ultima stagione "Non merito di finire così, ho lavorato per chiudere al meglio la mia carriera".

2 dicembre 2023
Nadal come l’araba fenice: "Ricomincio da Brisbane"
Nadal come l’araba fenice: "Ricomincio da Brisbane"

Oltre i limiti virtuali del proprio fisico è pronto a tornare il campione senza età. Nadal l’araba fenice, lì dove tutto si era fermato (in Australia lo scorso gennaio), annuncia il rientro in campo dopo l’infortunio e il recupero. "Ci vediamo a Brisbane", dice il 37enne maiorchino (nella foto) in un video postato su Instagram. Un filmato che parte da quel secondo turno degli Australian Open dello scorso 18 gennaio: la sconfitta con Mackenzie McDonald, i dolori. E poi l’operazione a cui si è sottoposto il 2 giugno con i lunghi mesi di recupero. Nadal il ritorno: "Non penso di meritare di finire così, ho lavorato duro per tutta la mia carriera, per tornare e per chiuderla nel modo migliore". Appuntamento dunque all’Atp 250 al via il 31 dicembre a poche ore dal 2024. L’obiettivo dell’ex numero uno del mondo è quello di mettere nelle gambe qualche ora di gioco, per poi partecipare all’Open d’Australia dal 14 al 28 gennaio. Solo 12 mesi fa era testa di serie numero 1, ora 662°, e da allora è precipitato in caduta libera in classifica: gli servirà una wild card per partecipare. Si annuncia quindi un rientro attesissimo, in quella che dovrebbe essere l’ultima stagione sul tour dello spagnolo. Tempo fa svelò quelli che idealmente erano i piani per il futuro: un ritorno in campo per un’ultima stagione in cui selezionare i tornei a lui più cari.

Non è la prima volta che il 22 volte campione slam riparte dopo un lungo infortunio: ci era già riuscito nel 2013 e nel 2019, riconfermandosi vincente. In Australia ci sarà anche un’altra sfida da vincere: quella con le 37 primavere e una serie di giovani arrembanti, Jannik Sinner compreso. A proposito, l’altoatesino ha chiuso la classifica al 4° posto, con un totale di 6490 punti Atp. Il bottino di punti più grande mai ottenuto da un tennista italiano dal 2009 in avanti.

Tornando a Rafa, occhi puntati poi sulle Olimpiadi di Parigi che si giocheranno sui campi del Roland Garros, quella ’sacra terra’ che lo ha visto trionfare 14 volte, e ora non aspetta altro che il ritorno del suo campione.

Gabriele Tassi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su