Tennis, Luciano Darderi: dalle qualificazioni alla semifinale dell'ATP 250 di Cordoba

Il tennista italo argentino sta vivendo una settimana da sogno, nella notte tra sabato e domenica giocherà la semifinale che potrebbe valergli un posto nella top 100 del ranking

di GIANLUCA SEPE -
10 febbraio 2024
Luciano Darderi

Luciano Darderi

Roma, 10 febbraio 2024 – Il successo di Jannik Sinner agli Australian Open ha riacceso definitivamente i riflettori sul tennis italiano. E così dall'Argentina arriva una nuova pagina che porta il nome di Luciano Darderi, ventiduenne (li compirà la prossima settimana) italo-argentino che sta impressionando al torneo ATP 250 di Cordoba dove ha raggiunto la semifinale partendo dalle qualificazioni. L'italo-argentino ha toccato così il punto più alto, ad oggi, della sua carriera, accedendo al penultimo atto del torneo dopo aver sconfitto il tedesco Yannick Hanfmann con il punteggio di 7-6 6-1. Tra Darderi e Hanfmann c'era un evidente gap di classifica, con l'avversario al numero 59 del ranking ATP. Questo non ha spaventato l'azzurro nato a Villa Gesell, circa 100 chilometri a sud di Mar del Plata: il ventiduenne è riuscito spezzare l'equilibrio del match al 10° gioco, strappando il servizio all'avversario che stava per chiudere il parziale. Si è arrivati così al tie-break, vinto per 7-2 da Darderi che poi non si è più fermato chiudendo la pratica nel secondo set con un netto 6-1. Per lui ora un'altra prova di livello visto che in semifinale troverà Sebastian Baez, testa di serie numero 1 del tabellone e 26° giocatore del ranking ATP. Dopo aver sconfitto Sebastian Ofner e Hanfmann, Darderi cercherà un'altra impresa.

Al di là del risultato di questa notte però, l'italo-argentino raggiungerà il suo best ranking al numero 107 del seeding. Arrivato in Italia all'età di 10 anni, ha ottenuto la cittadinanza italiana iniziando l'attività con il sostegno della FederTennis. Figlio d'arte, visto che suo padre Gino è stato nella top30 dei migliori tennisti argentini, guarda a Juan Martin Del Potro come modello. Affacciatosi tra i grandi come sparring alle ATP Finals del 2020, ha sfiorato la qualificazione agli Australian Open fermandosi all'ultimo turno delle qualifiche contro Bellucci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su