Adesso la Lube alza il mirino. Il libero Balaso guarda avanti:: "Possiamo centrare il terzo posto»

La Lube raggiunge il record di 4 vittorie consecutive in campionato nonostante l'assenza di Zaytsev. La squadra si avvicina al terzo posto, guadagnando punti su Piacenza e Milano. La prossima partita contro Trento sarà difficile ma sentita. La gara contro Taranto è stata complicata, ma l'attacco è stato un punto di forza. La squadra continua a tenere a riposo la ricezione. Si sogna il terzo posto.

13 febbraio 2024
Il libero Balaso guarda avanti:: "Possiamo centrare il terzo posto"
Il libero Balaso guarda avanti:: "Possiamo centrare il terzo posto"

Nonostante l’assenza di Zaytsev e le tante voci di mercato, la Lube domenica ha raggiunto il record stagionale di successi consecutivi in campionato: 4. Il blitz 1-3 centrato a Taranto non è stato nemmeno l’unico motivo di giubilo. La quintultima giornata infatti lascia una serie di risultati che Civitanova sperava e ha gradito. Così, dopo aver evitato un altro tie-break come all’andata, la Lube adesso si ritrova a -1 da Piacenza e dal terzo posto. Gli emiliani infatti sono caduti 2-3 contro Monza e anche Milano (senza Kaziyski) ha fatto altrettanto a Padova, pertanto la squadra di Blengini ha guadagnato su chi è davanti e su chi è dietro. Continuiamo a ripetere di far attenzione a Verona che domenica è passata pure a Perugia (che ritrovava Leon) 2-3 e cavalca 9 vittorie nelle ultime 10. Gli scaligeri hanno raggiunto Milano a -5 dalla Lube e stanno per ricevere proprio Piacenza. Posizioni e distanze possono variare subito perché domani va in scena l’ultimo turno infrasettimanale della regular season e per la Lube c’è la partita più difficile di tutte. Alle 20.30 si torna a Trento per la prima volta dopo la perdita del tricolore e bisognerà misurarsi contro la squadra più equilibrata e forte, non a caso capolista. Ne parliamo con il libero Fabio Balaso, intercettato all’aeroporto di Bari (la squadra è volata direttamente al nord senza fermarsi a Civitanova).

Tornerete per la prima volta a Trento.

"Quasi superfluo dire che è sempre una partita bella, ma adesso è diventata ancora più sentita da parte nostra".

All’andata l’Itas si impose con grande autorevolezza 0-3 e ha continuato a fare grandi cose: la Lube è in grado di compiere il blitz?

"Ci attende una partita durissima, seppur ancora giovane Trento è diventata solidissima. Studieremo dove e come poter colpire una squadra assai equilibrata".

A Taranto è finita tra i fischi contro l’arbitro (fallo su attacco in palleggio di Lanza, discutibile, sul 23-22 del 4° set), ma che gara è stata?

"Non è stata semplice perché loro non hanno mai mollato, hanno qualità in posto 4 e hanno anche battuto bene. Noi ci siamo complicati la vita perdendo il primo set, nel quarto siamo stati bravi ad annullare 4 attacchi per il tie-break. L’episodio? In effetti ora si va ad interpretazione, serve più chiarezza ed uniformità".

Proprio l’attacco la nota migliore della vostra serata?

"Sì, è stato un nostro punto di forza".

Continuano a tenerla a riposo in ricezione…

"Vero, addirittura contro Modena solo due servizi contro. Non è esattamente un bene perché poi, come un portiere di calcio poco impegnato, non è facile restare concentrati".

Si può sognare il terzo posto?

"Sì, siamo lì e avremo Piacenza in casa fra due domeniche. Anche per questo era importante non regalare punti domenica". Andrea Scoppa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su