Atlantide, derby nel mirino. Ma Cantù ora è in ripresa

Volley A2 maschile, i Tucani puntano a rimanere ai piani alti della classifica. La Libertas invece è reduce da due successi di fila e vuole continuare a salire.

di DILUCA MARINONI -
7 dicembre 2023
Atlantide, derby nel mirino. Ma Cantù ora è in ripresa
Atlantide, derby nel mirino. Ma Cantù ora è in ripresa

di Luca Marinoni

Oggi si completa la decima giornata della A2 con un programma che preannuncia tanti motivi di interesse. Tra questi merita a buon diritto un occhio di riguardo il derby lombardo tra Brescia e Cantù che alle 20.30 andrà in scena al S. Filippo. Una sfida dall’indubbia tradizione, visto che sarà il ventunesimo confronto a livello di serie A2 tra le due squadre che finora in stagione si sono imposte dieci volte ciascuna. L’incontro di questa sera, però, riveste grande importanza per il cammino delle due contendenti, che puntano con decisione ai tre punti. I Tucani per rimanere nel gruppo delle prime, e magari scalare qualche posizione, mentre i canturini sono alla ricerca del successo per cercare di allontanarsi definitivamente dalla zona a rischio della classifica.

La formazione di coach Francesco Denora Caporusso, dopo una partenza a rilento, sta evidenziando una crescita significativa ed è reduce da due vittorie nelle ultime trasferte con Santa Croce ed Ortona. Un avversario, che oltre tutto vanta una buona tradizione con i biancazzurri, da prendere con le molle per l’Atlantide, come anticipa il tecnico bresciano Roberto Zambonardi (alla diciottesima stagione consecutiva sulla panchina dei Tucani): "Cantù ha una classifica bugiarda. È una squadra con individualità concrete in attacco e a muro ed è un gruppo molto compatto. Noi dovremo essere bravi a contenere soprattutto i centrali e l’opposto. Puntiamo a ridurre gli errori, mantenendo qualità ed efficienza al servizio. Abbiamo l’obbligo di vincere per restare in zona play off".

Se Brescia è decisa a riscattare immediatamente la sconfitta patita a Prata di Pordenone (condita da qualche sbaglio di troppo), la Libertas Cantù vuole dare continuità al successo conquistato ad Ortona: "Si torna subito in campo e lo faremo in casa di una candidata ai primi posti e dalle chiare ambizioni – è l’analisi dell’allenatore dei canturini – Da parte nostra, l’approccio alla gara dovrà essere decisamente diverso rispetto all’ultima partita. Andiamo in un campo con riferimenti difficili da trovare e contro battitori importanti. Sarà fondamentale tenere botta da subito e provare a pungere con il nostro servizio. Loro sono molto esperti, la gestione dell’errore e dei diversi momenti della gara potrà essere decisiva".

Premesse che garantiscono un derby tutto da gustare, con le due squadre che sono decise a mettere in campo il meglio delle loro qualità per conquistare una vittoria che potrebbe trasmettere ulteriore slancio al rispettivo cammino. Tra i giocatori che si misureranno sotto rete si segnala l’unico ex della sfida, Roberto Cominetti, che prima di arrivare in questa stagione nelle fila dei Tucani, ha militato a Cantù dal 2015 al 2020.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su