La Lube crolla a Milano: secco 3-0. Non funziona nulla, che scoppola

La squadra di Blengini sbaglia tanto e non reagisce: primo trionfo stagionale per l’Allianz trascinata da Reggers

13 novembre 2023
La Lube crolla a Milano: secco 3-0. Non funziona nulla, che scoppola
La Lube crolla a Milano: secco 3-0. Non funziona nulla, che scoppola

ALLIANZ

3

LUBE CIVITANOVA

0

ALLIANZ : Kaziyski 11, Mergarejo ne, Zonta, Catania L, Vitelli, Reggers 15, Loser 10, Innocenzi ne, Piano 1, Ishikawa 9, Porro 3, Colombo L ne, Dirlic. All. Piazza.

LUBE CIVITANOVA: De Cecco, Zaytsev 7, Chinenyeze 4, Lagumdzija 16, Nikolov 15, Diamantini 5, Bisotto (L) ne, Motzo ne, Balaso (L), Anzani, Larizza, Thelle, Bottolo 2, Yant Herrera 3. All. Blengini.

Arbitri: Caretti e Puecher.

Parziali: 25-21, 27-25, 25-21.

Note: Milano: battute sbagliate 12, ace 2, muri 8, attacco 54%, ricezione 41% (14% perfette). Civitanova: battute sbagliate 17, ace 5, muri 4, attacco 50%, ricezione 50% (19% perfette). Spettatori 4.174.

Dopo la maratona contro Perugia, la Lube torna dalla trasferta contro l’Allianz Milano a mani vuote. I cucinieri non disputano una bella partita, poco o nulla funziona sia in attacco che in copertura e ricezione. I lombardi, che ancora non avevano vinto un match, si impongono per 3-0. Merito della prestazione offerta dai padroni di casa ma anche demerito dei marchigiani, mai realmente pericolosi. Nessun cambiamento per Blengini, in campo con De Cecco alla regia, opposto Lagumdzija, al centro Chinenyeze e Diamantini e poi laterali Nikolov e Zaytsev, libero Balaso. Lato Milano si rivede in campo l’alzatore Porro mentre è ancora out Dirlic: al suo posto Reggers. Nel primo set regna regna l’equilibrio con alcuni errori di troppo dai nove metri per i biancorossi. Se Lagumdzija sembra si sia ormai ambientato, fatica invece Nikolov, sostituito sul 17 pari da Yant (tolto dopo poche azioni). La differenza lo fa il muro dei padroni di casa (4) e l’inerzia del parziale viene rotto dal turno in battuta del nipponico Ishikawa che chiude con un ace e porta Milano in vantaggio. I ragazzi di Blengini, comunque, provano a reagire e dopo un vantaggio iniziale da parte della compagine lombarda, riescono a portarsi avanti nel punteggio. In un attimo però, grazie al turno di battuta di Reggers è l’Allianz Milano a ribaltare la situazione. Si va così ai vantaggi: i padroni di casa però si guadagnano ben due set point entrambi annullati da Nikolov. Al terzo, non sbagliano e si portano 2-0. La formazione padrona di casa, come successo nel precedente parziale, continua a comandare nel punteggio anche nel terzo. Sugli scudi, per i milanesi, il giovane opposto belga Reggers, il migliore dei suoi. La Lube sembra inerme e incapace di avere una reazione contro una Allianz più decisa e precisa in tutti i fondamentali. Blengini chiama dalla panchina Bottolo per dare uno scossone, ma non basta. Le redini dell’incontro rimangono in mano ai lombardi che portano a casa i tre punti e il match. Mercoledì la Lube cercherà subito di rialzarsi: a Civitanova arriva Catania.

Giuliana Lorenzo

Continua a leggere tutte le notizie di sport su