Lube, ecco le basi della vittoria. A Cisterna una difesa di ferro. Ottime risposte dalla squadra

CIVITANOVA Nella Nba più bella, quella dagli anni Ottanta ai Duemila, si diceva che con l...

10 dicembre 2023
A Cisterna una difesa di ferro. Ottime risposte dalla squadra
A Cisterna una difesa di ferro. Ottime risposte dalla squadra

Nella Nba più bella, quella dagli anni Ottanta ai Duemila, si diceva che con l’attacco si faceva spettacolo, ma era con la difesa che si vinceva. La teoria non vale sempre per la pallavolo, ma di certo è stato l’atteggiamento difensivo a far capire che la Lube non sarebbe andata via da Cisterna senza i tre punti. A fine gara anche coach Blengini ha evidenziato questo aspetto affermando: "la difesa è un ottimo indicatore di quanto la squadra volesse vincere". I suoi ragazzi l’hanno dimostrato subito, non solo grazie a Balaso che è il maestro della specialità, ma anche tramite atleti diciamo meno avvezzi come De Cecco (Mvp) e soprattutto Nikolov. Un comportamento corale quasi a voler mostrare di aver recepito l’insegnamento del ko contro Trento, quando i nuovi campioni d’Italia avevano banchettato all’Eurosuole Forum in virtù di difesa, ricezione e letture a muro, con l’attacco ottimo quasi come logica conseguenza di tutto ciò. Sia chiaro, non serviva una impresa per avere la meglio sul Cisterna Volley 1-3, ma la Lube non poteva assolutamente fallire l’appuntamento con la vittoria sia per reagire al blitz trentino sia per la classifica. Pur sotto pressione Civitanova ha completato con successo l’operazione e oggi la pressione l’avranno le lombarde.

I supporter biancorossi tiferanno Catania e Verona in questa terz’ultima giornata di andata importante per stilare gli accoppiamenti dei quarti di Coppa Italia. La Lube venerdì sera è risalita al quarto posto (piazzamento necessario per avere la sfida di Coppa in casa) con 16 punti, 2 in più su Monza, 3 su Milano e 4 su Modena. Questa domenica purtroppo sarà ancora in formato spezzatino, con Monza che aprirà alle 16.30 a Catania, quindi alle 18 Modena-Trento e alle 20.30 Verona-Milano. Facile dire che Modena ha la partita più ardua e da oggi potrebbe non essere più una insidia, hanno invece impegni agevoli le lombarde. La Lube deve sperare che non facciano punteggio pieno, altrimenti, senza sorprese, poi sarà durissima terminare al 4° posto perché Monza ha un calendario migliore e Milano diciamo uguale.

In dettaglio tra una settimana Monza e Milano avranno in casa rispettivamente Padova e Taranto, mentre la Lube andrà a Piacenza. E a Santo Stefano mentre la Lube ospiterà Verona, Monza andrà a Cisterna e semmai più complicata sarà per Milano che giocherà a Perugia.

A proposito di Perugia infine, gli umbri ieri hanno conquistato la seconda finale di fila al Mondiale per Club, battendo 3-0 l’Halkbank Ankara di Ngapeth e Nimir. Un gran risultato, specie ricordando che sono sempre senza Leon. Oggi alle 16 a Bangalore la finale contro i brasiliani dell’Itambè-Minas, che hanno sconfitto al tie break i giapponesi del Suntory Sunbirds.

Andrea Scoppa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su