Prova da incorniciare in Champions. Il dg Cormio al settimo cielo: "Ho visto la Lube che sognavo»

La Lube Civitanova ha giocato la miglior pallavolo dell'anno ad Ankara, vincendo l'andata dei quarti di Champions League. La squadra dimostra attacco efficace, difesa attenta e spirito di sacrificio. Il ritorno si giocherà con maggiore sicurezza e serenità.

23 febbraio 2024
Il dg Cormio al settimo cielo: "Ho visto la Lube che sognavo"

Giuseppe Cormio, dg della Lube, molto soddisfatto dalla prova in Turchia

Lo ha detto Anzani a fine partita, noi lo avevamo scritto in diretta e a mente fredda lo ribadiamo: ad Ankara la Lube "ha giocato la miglior pallavolo dell’anno". Vero che i biancorossi qualche exploit lo avevano già fatto, vedi battere 3-2 Perugia, ma la partita di Champions di mercoledì valeva di più e, aggiungiamo, aveva un coefficiente di criticità superiore. Non solo per la qualità dell’Halkbank di fatto imperniata su due stelle come Abdel Aziz e Ngapeth (e questo in uno sport di squadra può rappresentare un limite) ma anche perché siamo nella fase ad eliminazione diretta, ogni palla scotta di più e per giunta la Lube era incerottata, con Nikolov non al 100% e Chinenyeze in dubbio. Di colpo la Lube è tornata quella di qualche anno fa, quando però vantava atleti più esperti e pronti. Complice, solo in parte, una prova brutta di Ankara che ha regalato tanto (male Ma’a in regia mentre De Cecco è stato ispiratissimo, memorabile), la squadra di Blengini è stata bella in attacco, attenta e con spirito di sacrificio in difesa, efficace e continua senza i soliti cali di concentrazione e pure cinica, spietata nei momenti delicati, specie col servizio.

Per la prima volta dal 2019 Civitanova è riuscita a vincere l’andata e finalmente, a differenza delle ultime tre partecipazioni in Champions, potrà giocare il ritorno dei quarti con più sicurezze e maggiore serenità. Nonché con il fattore campo dell’Eurosuole Forum e più risultati a favore, perché avrà dalla sua anche l’eventuale ko 2-3. Lo stesso dg Cormio sui social ha elogiato la squadra così "la Lube è stata veramente come la sognavo da tempo. Bravi ragazzi, attacco ad altissimi livelli e atteggiamento da Champions! Non è ancora sufficiente per accedere alla semifinale che ci manca da troppo tempo, ma mercoledì, davanti al nostro pubblico, avremo la possibilità di ripeterci a questi livelli. Io ci credo".

Non resta che ripetersi…Un tifoso ironicamente sui social ha scritto "Freud sta chiedendo di ritornare in vita per studiarvi da vicino", esprimendo lo stupore per questa metamorfosi. Evidentemente la Lube può essere questa e il risultato in Turchia può segnare una svolta "mentale" per le prospettive, proprio mentre si entra nella fase decisiva. Alle volte nello sport una singola partita può essere spartiacque…. Le risposte peraltro arriveranno a stretto giro dato che il ritorno si gioca mercoledì ma già dopodomani il team di Blengini è atteso da un’ultima gara interna di regular season di grande importanza. Alle 16 infatti arriverà Piacenza con i suoi tanti ex e ci si giocherà il terzo posto.

Andrea Scoppa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su