Serie A3 maschile, dopo la sconfitta l’analisi di Focosi e del capitano Raffa. "Palmi ci ha fatto capire dove migliorare»

La Smartsystem Fano ha perso la partita contro Palmi, sbagliando atteggiamento, mentalità, tecnica e tattica. Il capitano Raffa sottolinea come Palmi sia stata brava a bloccare fin dalla battuta e a muro, ma la squadra deve ripartire e resettare consapevolmente per non ripetere gli stessi errori.

28 novembre 2023
"Palmi ci ha fatto capire dove migliorare"
"Palmi ci ha fatto capire dove migliorare"

La Smartsystem cade a Palmi. Una partita da dimenticare in fretta soprattutto per l’atteggiamento. Ad analizzarla Leonardo Focosi che dice: "Loro sono partiti forte, ci hanno messo subito i bastoni tra le ruote, siamo stati troppo impulsivi sugli aspetti che riusciamo a fare bene in casa e invece fuori casa non riusciamo a dare lo sprint giusto e creare il nostro gioco. Io credo comunque che una sconfitta ci faccia bene per resettare, adesso abbiamo capito dove dobbiamo migliorare. La sconfitta è brutta, ma a volte però può anche servire". Per Focosi la squadra ha sbagliato quasi tutto: "Abbiamo sbagliato l’atteggiamento mentale e tecnico e tattico, un po’ un mix di tutto, perché loro comunque hanno giocato forte, mentre noi non siamo partiti al top, abbiamo anche qualche probleminino fisico con alcuni giocatori che però non è una scusante". Più spietato nella sua lettura capitan Mattia Raffa: "E’ stata una brutta Fano, ma è stata una bella Palmi, loro arrivavano da un momento di difficoltà e non piccolo ma hanno fatto una prestazione di alto livello. Noi abbiamo sofferto. Loro ci hanno bloccato fino dalla battuta e a muro. Noi non siamo mai riusciti a trovare il ritmo giusto della partita". Mal di trasferta? "Potrei citare tanti alibi – continua Raffa – trasferte lunghe, palazzetti difficili, ma non penso, perché sì il girone sud è più difficile da questo punto di vista, però anche gli altri anni le squadre forti vincevano ovunque, quindi si poteva vincere anche oggi". Ma ora bisogna ripartire: "Dobbiamo resettare come dopo ogni sconfitta, ma resettare consapevoli che abbiamo perso giocando non bene, perché non basta resettare e dimenticare, altrimenti non porta a niente. Dobbiamo ripartire, ora torniamo a giocare in casa, in casa abbiamo sempre fatto bene, dobbiamo ritornare a fare bene e poi pensare alla difficile trasferta che sarà a Macerata, tra due turni".

b.t.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su