Tour de force per la Lube a febbraio. Sette gare tra campionato e Coppa

Si comincia domenica con il grande classico contro Modena, che ha appena esonerato coach Petrella

di ANDREA SCOPPA -
29 gennaio 2024
Tour de force per la Lube a febbraio. Sette gare tra campionato e Coppa
Tour de force per la Lube a febbraio. Sette gare tra campionato e Coppa

La Lube inizia oggi la settimana che inaugura febbraio, un mese che a livello agonistico vedrà i vice campioni d’Italia scendere in campo in 7 occasioni. Da domenica 4 a mercoledì 28. Dopo un gennaio insolitamente leggero a causa della mancata qualificazione alla final four di Coppa Italia, i biancorossi torneranno a giocare con ritmi serrati, di fatto 7 volte in 24 giorni per una media di un incontro ogni 3 giorni o poco più.

Un tour de force che per Civitanova è una costante da anni, essendo una delle maggiori protagoniste nelle varie competizioni che sforna la pallavolo moderna, ma questo è un ciclo di incontri che rappresenta uno snodo cruciale all’interno di una stagione finora al di sotto delle aspettative, nonché il periodo che potrebbe decidere il destino di giocatori e quindi il mercato che verrà. Per farla breve il futuro è adesso per i biancorossi. Il team di Blengini tornerà in campo dopo 10 giorni esatti di riposo, o meglio 10 giorni senza gare ufficiali e chiaramente dovrà sfruttare questo periodo per risolvere i suoi problemi tecnici. In primis gli eccessivi e inaccettabili alti e bassi nel rendimento e le lacune nella fase di ricezione. Delle 7 partite in programma a febbraio, 5 riguardano la SuperLega e saranno decisive per il posizionamento in classifica nella griglia playoff. Dopo questi 5 turni infatti mancherà solamente una giornata al termine della regular season. Si comincerà domenica ricevendo all’Eurosuole Forum Modena. Il super classico della pallavolo contro una rivale in grande crisi e che proprio nel pomeriggio di ieri ha esonerato coach Petrella. Debuttante, in estate aveva firmato un contratto triennale ma ha pagato i pessimi risultati, comprese 5 sconfitte nelle ultime 6. Poi seguiranno due trasferte consecutive, l’11 a Taranto contro i salentini penultimi e tre giorni dopo il difficilissimo confronto dolomitico contro i campioni di Trento. Si chiuderà con due sfide casalinghe sempre di domenica, prima contro Cisterna e poi contro gli ex di Piacenza. Considerando che la Lube potrebbe fare almeno 9 punti, il duello contro Piacenza potrebbe valere la conquista del terzo posto che attualmente gli emiliani tengono 3 lunghezze di margine.

Attenzione però, perché a rendere cruciale il febbraio che bussa alla porta è il ritorno della Champions. Ritorno in grande stile perché arrivano i quarti di finale, le gare ad eliminazione diretta. I biancorossi sfideranno nei quarti la vincente tra i polacchi dello Zaksa, mattatori delle ultime tre edizioni di Champions League, e i turchi dell’Halkbank Ankara, che nella passata edizione hanno fatto fuori proprio Civitanova. Qualunque sia delle due, sarà un osso duro per i biancorossi che hanno da farsi perdonare ben tre eliminazioni di fila sempre nei quarti della massima manifestazione europea. Il futuro è proprio adesso.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su