Basket, Montecatini alza la Coppa Italia. Delusione Libertas

Al PalaTiziano di Roma finisce 74-62 al termine di una partita in bilico fino agli ultimi atti del quarto quarto

di FRANCESCO INGARDIA -
17 marzo 2024
Montecatini-Libertas Livorno (foto Novi)

Basket Montecatini vs Libertas

Livorno, 17 marzo 2024 - Sfuma di un soffio il sogno Coppa Italia della Libertas. E’ Herons Montecatini la regina del trofeo al PalaTiziano di Roma: amaranto battuti negli ultimi minuti del quarto quarto per 74-62. Onore alla Akern che dopo la sfavillante vittoria in semifinale contro Ruvo di Puglia, lotta, combatte, e risponde colpo su colpo alle giocate della Fabo. Ma forse, al netto della prestazione corale della squadra di Andreazza, non aver avuto nessun uomo in doppia cifra fotografa un match in cui sono mancate le singole giocate ammazza partite degli uomini chiave a roster. Si sa, in una finale, a fare la differenza è proprio questo elemento.

STARTING FIVE HE: Benites, Chiera, Natali, Radunic, Arrigoni (all. Barsotti) LL: Williams, Ricci, Allinei, Fratto, Fantoni (all. Andreazza)

1QT (18-13) Primi punti della partita di Herons, con giocata di esperienza del capitano dei Termali Natali, con fallo (3-0). Rimbalzo in attacco del folletto Benites che appoggia al tabellone la palla del 5-0. Prontamente risponde Williams con la bomba dal perimetro (5-3). Sempre Williams, il tulipano della Libertas, pareggia i conti con una penetrazione (5-5). Chiera, primo canestro della partita per la Fabo (7-5). Altre tre punti di fila per l’argentino (10-5). Prova a scappare Herons con la tripla in campo aperto (13-6). Canestrone di Tozzi con fallo, dopo un ottimo post basso e uno spin cadendo all’indietro al secondo tentativo (13-8). Bargnesi stampa la tripla del -2 all’ottavo (13-11). Dell’Uomo con la mano in faccia di Bargnesi replica per Herons dal perimetro (16-11). Alley-oop di Buca doppi un pick n’roll da manuale con Bargnesi: schiacciata spacca canestro prendendo l’ ascensore (16-13). Sul ribaltamento, Dell’Uomo segna il canestro del +5 che chiude la prima frazione sul 18-13.

2QT (40-40). Buca in versione Superman apre il secondo quarto e schiaccia ancora su assist volante di Tozzi (18-15). Lorenzetti ruba palla e in contropiede appoggia al ferro la palla del 20-15. Tozzi spara la caldaia dall’arco che vale il nuovo -2 (20-18). Canestro e fallo da veterano per Fantoni, al rientro sul parquet dopo l’ottimo minutaggio di Buca (22-21). Ancora capitan Fantoni duello tra colossi con Radunic, vinto dal numero 8 (23-23). Sorpasso a metà frazione della LL con Terenzi dalla lunetta, seppur facendo 1/3 (23-24). Extra possesso per Herons che con Sgobba piazza il floater del contro sorpasso (25-24). Time out Libertas. In uscita, Amos Ricci spara la bomba giusta al momento giusto (25-27). Benites da tre punti piedi apposto riporta avanti Herons al 17’ (30-27). Reazione immediata LL con la Fabo che spende un fallo ingenuo e Allinei capitalizza la tripla. Fratto realizza i due liberi (30-32). Giro del mondo di Chiera che porta a spasso la difesa LL: penetrazione vincente (33-32). Complicatissimo il fade away di Benites, ma che va a segno (35-32). Ricci si fa spazio e sotto al ferro trova il canestro del -1 entrati (35-34). Chiera spara nonostante il raddoppio difensivo Bargnesi-Buca e mette la tripla del 38-34. Time out Libertas. Esce alla grande la Libertas con la tripla dal palleggio di Allinei (38-37). Bargnesi alza ulteriormente il punteggio con la seconda tripla a stretto giro (38-40). Chiera penetra e si inventa il canestro del 40 pari, la fotografia di questo primo tempo, sulla sirena. 

3QT (56-52) Con fiducia Allinei prende il tiro e sfrutta lo scarico in campo aperto di Williams, in apertura di terzo quarto (40-43). Grandissima costruzione della Libertas, invertendo l’asse di prima (40-45). Canestro e fallo di Dell’Uomo, assorbendo il contatto con Fratto (43-45). Radunic non si fa ingannare da Fratto e sblocca una partita fin qui per lui complicatissima (45-45). Dell’Uomo sigla il parziale di 8-0 (48-45). Ricci risponde subito da tre (48-48) al 25’. Arresto e tiro di Benites per il +2 (52-50). Grazie ai liberi Herons scava un piccolo gap al 27’ (55-50). Bargnesi penetra col motorino e segna il fondamentale canestro del 55-52 con un semplice ma efficace pick n’roll centrale. Ultimo attacco di frazione per Herons, con discrepanza di orologio di 5 secondi: Chiera penetra, affonda, ma fallisce l’appoggio al tabellone. Alla mezz’ora, Herons avanti di quattro lunghezze. 

4QT (74-62) Penetra divinamente Tozzi nel quarto quarto, con la LL che torna a -2 (56-54). Scorribanda di Natali, in risposta (58-54). Ruba palla a metà campo Saccaggi, scaltro a sottrarre la maniglia e andare al ferro (58-56).Fantoni esplora Radunic alle prese con 4 falli sulle spalle e va aggressivo al ferro (58-58). Time out Herons. In uscita canestrone galleggiando in area di Benites (60-58). Radunic accetta il cambio ma Williams ancora pareggia (60-60). Al 35esimo minuto parità 60-60. La vivida sensazione è che si proceda verso un finale in volata. Bomba del vantaggio pesantissima di Chiera dalla rimessa al 37’ (63-60). Time out Libertas. Arrigoni, canestro fondamentale del +5 (65-50). Bargnesi, dalla lunetta va 1/2 (65-61). Bomba tremenda di Dell’Uomo che vale mezza coppa con 1’31” da giocare (68-61). Time out Libertas. In uscita, Bargnesi penetra ma perde la maniglia. Radunic affonda la scialuppa LL appoggiando al ferro la palla del +9 (70-61). Sfuma qui il sogno della Libertas di alzare la Coppa Italia. Punteggio finale: 74-62.. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su