Mezzogiorno di fuoco. L’Olimpia sotto il Vesuvio

A Napoli, ore 12, Messina si affida agli italiani meno utilizzati in l’Eurolega

di DISANDRO PUGLIESE -
8 ottobre 2023
Mezzogiorno di fuoco. L’Olimpia sotto il Vesuvio
Mezzogiorno di fuoco. L’Olimpia sotto il Vesuvio

di Sandro Pugliese

Prima trasferta dell’Olimpia che ha volato direttamente da Istanbul dopo la sua partita d’esordio in Eurolega per giocare quest’oggi a mezzogiorno sul campo della Gevi Napoli. Una partita tutt’altro che semplice perchè i biancorossi arrivano da una battaglia giocata praticamente 36 ore prima con tanto di supplementare disputato, mentre Napoli ha tutto l’entusiasmo dalla sua parte dopo un esordio scoppiettante in quel di Sassari vissuto addirittura a 111 punti segnati. "Tutto esaurito" almeno da un paio di giorni al PalaBarbuto di Napoli dove oggi l’Armani deve puntare soprattutto sul gruppo degli italiani, utilizzato un po’ meno in Eurolega. Relativamente più del solito, comunque, visto che l’emergenza infortuni ha già iniziato a fare capolino tra gli esterni dove gli infortuni di Maodo Lo e Devon Hall, fanno il paio con la brutta notizia di un Billy Baron che dovrà rimanere ai box circa per un altro paio di mesi per fare un’altra operazione di pulizia al gomito. Così ci sono già tante responsabilità in regia per Diego Flaccadori (oltre ad un Kevin Pangos che in regia dovrà diventare più sostanzioso), come per uno Stefano Tonut atteso ad una riconferma importante post-mondiale. Palla a due alle ore 12, diretta sulla piattaforma Dazn.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su