Nba, Detroit nella storia: è record di sconfitte consecutive. I Thunder stendono Minny

I Pistons cadono per la 27esima volta di fila in questa stagione. A Ovest cade la capolista Minnesota contro i Thunder. Successo per i Jazz di Fontecchio

di FRANCESCO BOCCHINI -
27 dicembre 2023
Cade Cunningham in azione
Cade Cunningham in azione

Milano, 27 dicembre 2023 - Alla fine Detroit ce l'ha fatta. I Pistons, loro malgrado, hanno riscritto la storia Nba, ma nel modo sbagliato. Già, perché per la prima volta una squadra riesce nell'impresa di perdere 27 gare consecutive in una singola stagione. Il ko del record è arrivato contro Brooklyn, che si è imposta in trasferta per 118-112. A trascinare i Nets, al secondo successo di fila nel giro di pochi giorni contro la truppa di coach Monty Williams, ci ha pensato Cam Johnson, autore di 24 punti. A Detroit invece non è bastata la super prestazione di Cade Cunningham, che ha chiuso con 41 punti (di cui 37 nella ripresa) e 15/21 al tiro. Adesso per i Pistons si avvicina lo spettro del primato assoluto di sconfitte consecutive detenuto dai Philadelphia 76ers, che a cavallo fra il 2015 e il 2016 persero 28 match. Il prossimo appuntamento è contro i Boston Celtics, che vantano il miglior record stagionale. Definirla una montagna praticamente impossibile da scalare per Cunningham e compagni è un eufemismo. 

La situazione a Ovest 

L'altra notizia più importante della notte Nba è la vittoria per 129-106 di Oklahoma City ai danni della capolista della Western Conference, ossia Minnesota. I Thunder sono stati spinti al successo dal solito Shai Gilgeous-Alexander, che realizza 34 punti (14/19 dal campo) e distribuisce 9 assist, mentre dall'altra parte da segnalare i 25 punti siglati da Anthony Edwards. Restando a Ovest, alle spalle della compagine allenata da Mark Daigneault, terza in classifica dietro anche ai Denver Nuggets, ci sono - assieme ai Dallas Mavericks - i Clippers, reduci dall'affermazione per 113-104 sugli Charlotte Hornets. La franchigia di Los Angeles, priva di Kawhi Leonard, ha avuto 29 punti da James Harden e 25 da Paul George. Sono scivolati in sesta posizione invece i Kings, battuti 130-112 dai Trail Blazers. A guidare Portland sono stati Anfernee Simons e Doup Reath, che hanno messo a referto rispettivamente 29 punti e 25 punti (conditi da 9 rimbalzi). Per Sacramento non sono state sufficienti le super prestazioni di De’Aaron Fox (43 punti) e di Domantas Sabonis (34 punti e 12 rimbalzi). 

Gli azzurri e gli altri risultati 

Stati d'animo diversi per Simone Fontecchio e Danilo Gallinari. Il primo ha festeggiato la vittoria per 130-118 dei suoi Utah Jazz sul campo dei San Antonio Spurs, alla quale ha contribuito con 8 punti. L'ex New York invece ha firmato 9 punti, ma i suoi Washington Wizards si sono arresi per 129-117 di fronte agli Orlando Magic di un Franz Wagner da 28 punti, 8 rimbalzi e 9 assist. Completano il quadro dei risultati il successo per 118-113 dei Chicago Bulls contro gli Atlanta Hawks, quello di Indiana per 123-117 ai danni degli Houston Rockets e la quarta vittoria di fila dei Memphis Grizzlies, con Morant e compagni a mandare al tappeto dopo un tempo supplementare i New Orleans Pelicans con il punteggio di 116-115. 

Leggi anche: Basket, Tortona ha scelto: il nuovo allenatore è De Raffaele

Continua a leggere tutte le notizie di sport su