L’Olimpia Milano non ripete l’impresa: la Virtus Bologna pareggia la serie finale

Ai biancorossi mancano i guizzi di Napier e, soprattutto, Shields, annullati dalla difesa felsinea. Finisce 72-64

di SANDRO PUGLIESE -
8 giugno 2024
Nicolò Melli, fra i più positivi di Milano

Nicolò Melli, fra i più positivi di Milano

Bologna, 8 giugno 2024 – Partita e risultato diametralmente opposto in gara 2 di finale a Bologna. Questa volta è la Virtus a risalire la china dopo una partenza difficile e l'Olimpia Milano perde la sua occasione d'oro per espugnare di nuovo Bologna e allungare le mani sullo scudetto. Dopo una partenza molto positiva, si scioglie sul finire del primo tempo, permette alla Virtus di tornare in gara e poi di vincere nella ripresa. Finisce 72-64 per i bolognesi, con un po' di rammarico per un'Armani che, comunque torna soddisfatta dalla trasferta bolognese visto che è riuscita ad invertire il fattore campo con la vittoria di Gara 1. A Milano questa volta mancano i guizzi di Napier e Shields, solo 14 punti in coppia, guardati a vista dalla difesa Virtus. Non bastano i 13 punti di Mirotic e di Hall I soli 64 punti segnati, con ancora solo 8 assist totali, sono ovviamente un indice preoccupante legato al gioco non brillante dell'Armani.

L'inizio del match è con le polveri bagnate visto che le squadre sbagliano i primi 6 tiri della partita. A sbloccare il match ci pensa Mirotic con una tripla al 2', ma subito il pari ruolo Shengelia risponde con la stessa moneta. È il montenegrino insieme a Melli a dare punti all'Olimpia in una partita che lentamente sale di tono sul 7-11 al 6'. L'EA7 gestisce il match, ma spreca un paio di canestri facili, così la Virtus rimane agganciata al treno con Hackett (12-14 all'8'). A fine primo periodo è il "2+1" di un brillante Hines a dare il +5 a Milano (12-17 con la Virtus che per la prima volta nei playoff ha perso il 1° quarto), poi Hall corrobora subito con la bomba e il "jump" del 12-22. Bologna è sulle gambe, non segna per 6 lunghi minuti, mentre l'Olimpia passo dopo passo mette fieno in cascina doppiando l'avversario con un appoggio di Melli (12-24). Bologna prova a riaccendersi affidandosi a capitan Belinelli che propizia il break di 7-0 che porta la sfida sul 22-28 al 17' . Diventa di nuovo un'altra gara, Shengelia e Mickey segnano e improvvisamente la V Nera è solo a -1 (27-28 al 19'). All'intervallo è anche in vantaggio perchè a -2" dalla fine del 1° tempo è  Polonara a segnare il canestro e fallo del 32-31 chiudendo un maxi break di 17-3 negli ultimi 5 minuti.

L'inerzia è totalmente cambiata, la Segafredo attacca il canestro con decisione e prova anche a scappare quando Belinelli segna il 38-34 al 22'. La variazione sul tema dei biancorossi la fanno le penetrazioni di Melli e Mirotic che ridanno il vantaggio a Milano 42-43 al 25'. La sfida si accende, Hackett prima e Mirotic dopo colpiscono dall'arco (45-46), Shengelia è un manuale in post basso, ma con un libero di Hall il match è ancora pari a quota 49 al 29'. Il georgiano è perfetto, segna una tripla e poi con un libero di Cordinier Bologna torna + 4 al 30' (55-51)

In un minuto l'EA7 torna pari (55-55), poi sorpassa 55-57 con una schiacciata di Shields in campo aperto in poco più di un minuto. La reazione della Virtus è altrettanto focosa con 7 punti consecutivi che la portano avanti sul 62-57 con un appoggio di Cordinier. A mandare il match in soffitta per i milanesi invece sono i 4 punti filati di Polonara, bravo a pescarli allo scadere delle azioni, lanciando i suoi 66-57 al 35' verso la vittoria dell'1-1. Adesso la serie si sposta all'Unipol Forum di Assago: Martedì 11 ci sarà gara 3 e poi giovedì 13 Gara 4, sempre alle ore 20.30. 

SEGAFREDO BOLOGNA-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 72-64 12-17; 32-31; 55-51 BOLOGNA: Cordinier 9, Lunberg 4, Belinelli 8, Pajola 4, Mascolo ne, Shengelia 21, Hackett 5, Mickeey 11, Polonora 10, Zizic, Dunston, Abass. All. Banchi MILANO: Bortolani ne, Tonut 9, Melli 7, Napier 9, Ricci, Flaccadori 2, Hall 13, Caruso ne, Shields 5, Mirotic 13, Hines 4, Voigtmann 2. All. Messina Note: tiri da 2: BO 23/40, MI 16/34; tiri da 3: BO 5/21, MI 8/28; tiri liberi: BO 11/14, MI 8/11; rimbalzi: BO 38 (Shengelia 8), MI 34 (Shields 7); assist: BO 21 (Pajola 10), MI 8 (Napier 2)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su