Nba, Edwards e Tatum a quota 41. Orlando ritira la maglia di O'Neal

I risultati della notte Nba: l'ennesima tripla doppia stagionale di Sabonis non basta a Sacramento, che perde a Phoenix. Fontecchio realizza 8 punti nella sconfitta della sua Detroit contro i Lakers

14 febbraio 2024
Edwards contro Tatum

epa11068347 Minnesota Timberwolves guard Anthony Edwards (R) reacts to being fouled by Boston Celtics forward Jayson Tatum (L) during the second quarter of the NBA game between the Boston Celtics and the Minnesota Timberwolves in Boston, Massachusetts, USA, 10 January 2024. EPA/CJ GUNTHER SHUTTERSTOCK OUT

Milano, 14 febbraio 2024 - Vittoria davvero importante per Phoenix in chiave playoff. La franchigia dell'Arizona difende la propria posizione fra le prime sei (è quinta al momento) ad Ovest grazie al successo nello scontro diretto con Sacramento, settima. Nonostante la sontuosa prestazione di Sabonis, che chiude con 35 punti, 18 rimbalzi e 12 assist, e quella da 40 punti di Fox, i Kings devono arrendersi per 130-125, con Booker (25 punti per lui, oltre a 9 assist distribuiti ai compagni) a infilare la bomba che di fatto decide l'incontro. Fra i Suns, da segnalare anche la doppia doppia da 28 punti e 11 rimbalzi di Durant. In testa alla Western Conference c'è sempre Minnesota. I Timberwolves sbancano il parquet di Portland con il risultato di 121-109, grazie soprattutto ai 41 punti di Edwards e alla doppia doppia da 16 punti e 15 rimbalzi di Gobert. Quella dall'altra parte di Ayton (22 punti e 16 rimbalzi) non basta invece ai Trail Blazers. 

Orlando ritira la "32" di Shaq

Restando a Ovest, affermazione in trasferta per la seconda forza della classifica, ossia Oklahoma City. I Thunder, trascinati dalla super coppia Jalen Williams-Gilgeous-Alexander (65 punti in due), hanno la meglio per 127-113 di Orlando. Orlando che, prima della palla a due, ha ritirato la casacca numero 32, quella che fu di Shaquille O’Neal. Il centro quattro volte campione Nba, che dai Magic venne scelto nel Draft del 1992 (per poi rimanere in Florida fino al 1996, quando si trasferì a Los Angeles), diventa così il terzo giocatore di sempre, assieme a Wilt Chamberlain e Pete Maravich, a vedere la sua maglia ritirata da tre franchigie. Prima di Orlando, era successo con i Lakers e Miami. "Significa che ogni squadra per cui hai giocato ti ha apprezzato. Non c’è altro posto dove avrei voluto iniziare la mia carriera. Orlando avrà sempre un posto speciale nel mio cuore", le parole di Shaq. 

Colpo Miami a Milwaukee, Fontecchio di nuovo ko

Tornando ai risultati della notte Nba, fa notizia la pesante caduta di Milwaukee in casa con Miami. Gli Heat passano per 123-97, con Jovic e Robinson a combinare per 47 punti, e Adebayo a timbrare una tripla doppia da 16 punti, 12 rimbalzi e 11 assist. Per le speranze dei Bucks non è sufficiente l'apporto del solito Giannis Antetokounmpo, che conclude il match con una doppia doppia da 23 punti e 11 rimbalzi. Dopo l'esordio con la casacca di Detroit da 20 punti in occasione della sfida con i Clippers, Fontecchio ne realizza 8 (aggiungendoci 4 rimbalzi e altrettanti assist) contro l'altra franchigia di Los Angeles, che come i cugini sconfigge i Pistons. I Lakers festeggiano il successo per 125-111, guidati dalla doppia doppia da 20 punti e 14 rimbalzi di Davis, e dai 25 punti di LeBron James. A completare il quadro dei risultati, ecco l'affermazione di Boston in quel di Brooklyn per 118-110. Il grande protagonista è Tatum, che manda a referto una super doppia doppia da 41 punti e 14 rimbalzi. 

FRANCESCO BOCCHINI

Continua a leggere tutte le notizie di sport su