Serie B. Ristopro, parla il coach Niccolai: : "Vinciamo ma aggiustiamo il tiro»

La Ristopro conquista la quinta vittoria consecutiva, rimanendo in zona playoff. Simone Centanni trascina la squadra con 30 punti. Preoccupazione per l'infortunio di Bedin. Coach Niccolai soddisfatto ma consapevole delle sfide future.

9 febbraio 2024
Ristopro, parla il coach Niccolai: : "Vinciamo ma aggiustiamo il tiro"
Ristopro, parla il coach Niccolai: : "Vinciamo ma aggiustiamo il tiro"

Dopo il periodo delle "vacche magre", è arrivato quello della "vacche grasse" con la Ristopro che conquista la quinta vittoria nelle ultime cinque. Risultati che permettono ai biancoblù di rimanere incollati nella zona playoff con coach Niccolai che ha trovato da subito quell’alchimia che era mancata a cavallo fra la fine e l’inizio dell’anno. Contro Ozzano Fabriano ha dimostrato tutta la sua forza trascinata da Simone Centanni decisivo per la vittoria con 19 punti in 6’20’’ che ha concluso la gara realizzando 30 punti (3/6 da due, 8/12 da tre), 1 rimbalzo, 2 assist; 2 recuperi e 4 falli subiti per 26 di valutazione. Oltre a lui la squadra ha dato il massimo difendendo bene e attaccando in modo impeccabile con straordinarie percentuali da parte di tutti gli atleti scesi sul parquet.

Apprensione per l’infortunio di Bedin che potrebbe saltare alcune gare: potrebbe essere un problema perché la Ristopro ha una panchina molto corta in vista anche del test impegnativo di domenica sul campo di Faenza. "La partita contro Ozzano alla vigilia la temevamo molto - afferma Niccolai - perchè è una squadra in grande crescita dopo le operazioni di mercato che ha fatto. Siamo contenti per il 5° successo consecutivo e per aver invertito il trend degli ultimi 2 mesi. Abbiamo riacquisito fiducia e convinzione nelle nostre qualità, fatto bene in difesa, non solo oggi ma in tutte le 5 partite da quando sono arrivato. Possiamo fare ancora meglio provando ad eliminare dei passaggi a vuoto. Il nostro obiettivo è tenere il nostro avversario a 60 punti. Ce la possiamo fare con una maggiore concentrazione. D’ora in avanti - conclude Niccolai - il coefficente di difficoltà si alzerà notevolemnte per gli avversari. Dobbiamo mantenere la stessa fame e la stessa urgenza di vincere".

Ange Campioni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su