Basket, coppe europee: Milano cade a Monaco di Baviera dopo un supplementare

Continua il periodo nero della formazione allenata da Ettore Messina. Sconfitte anche per Venezia e Sassari

5 dicembre 2023
FC Bayern Munich - EA7 Emporio Armani Olimpia Milano
FC Bayern Munich - EA7 Emporio Armani Olimpia Milano

Monaco di Baviera (Germania), 5 dicembre 2023 – Finale decisamente amaro al BMW Park di Monaco di Baviera per l’EA7 Emporio Armani Milano che, nonostante una partita giocata con cuore e coraggio, perde 91-84 dopo un tempo supplementare contro il Bayern padrone di casa e incassa la seconda sconfitta consecutiva in Eurolega. Sul successo dei bavaresi, che si confermano bestia nera delle italiane dopo aver sconfitto anche la Virtus Segafredo Bologna, c’è la doppia firma di uno stratosferico Carsten Edwards, autore di 32 punti con 7/11 da due e 5/10 da tre, e di Serge Ibaka, che ha chiuso la gara con 20 punti e 12 rimbalzi, ma soprattutto ha segnato la tripla che ha mandato il match all’overtime: una mazzata pesantissima per l’Olimpia, che nel supplementare ha incassato sette punti di fila da Edwards, i quali hanno definitivamente girato l’inerzia del match. All’Olimpia – orfana di Nikola Mirotic e Billy Baron – non sono bastati i 26 punti di un Shavon Shields che, come già accaduto domenica contro Sassari, ha cercato di trascinare i biancorossi che – sul +6 ad un minuto dalla fine del quarto quarto – sembravano aver messo le mani sulla vittoria. I meneghini hanno iniziato la partita con il piede giusto, difendendo con precisione e creando tiri puliti e ad alte percentuali in attacco. Sul +8 a poco più di 4’ dall’intervallo lungo, però, qualcosa nei meccanismi offensivi biancorossi si è inceppato e il Bayern ha avuto una veemente reazione: i bavaresi hanno infatti aggiustato la mira con i canestri di Ibaka e Sylvain, piazzando un 11-0 diventato 15-2 per il +5 all’intervallo lungo (44-39). Dopo l’intervallo, i padroni di casa hanno continuato a martellare il canestro milanese e a difendere forte, facendo scivolare l’EA7 sul -9 (48-37). Milano non si è però data per vinta e, grazie alle triple di Shields e Melli, ha riaperto i giochi. Di Hall la bomba del pari a quota 55 all’alba della quarta frazione, che ha dato fiducia a una Milano capace poi, con il prezioso aiuto di Voigtmann, Flaccadori e Shields, ma anche di una difesa estremamente efficace, di riprendere quota e portarsi addirittura a +6 a 59” dalla quarta sirena. Un gap che non ha spaventato Edwards e Ibaka, i quali si sono caricati l’attacco del Bayern e hanno portato con due triple il match all’overtime. Una vera e propria mazzata per l’Olimpia, quella siglata dallo spagnolo allo scadere: Milano ha infatti accusato il colpo nel supplementare dove Edwards ha completato il suo capolavoro siglando sette punti di fila che hanno definitivamente girato verso il Bayern l’inerzia del match.  

Cadono anche Venezia e Sassari

Mercoledì di coppa amaro anche per le altre italiane scese in campo: in Eurocup è infatti arrivata la sconfitta dell’Umana Reyer Venezia che, nonostante i 20 punti di Raiyjon Tucker e i 17 a testa di Kyle Wiltjer e Brown jr, è stata battuta 95-91 dagli inglesi del London Lions. La gara si è a lungo giocata sul filo dell’equilibrio, ma alla fine i Lions sono riusciti a piazzare il colpo di reni vincente con le giocate di Gabe Olaseni (23 punti e 12 rimbalzi) e Conor Morgan. 19 invece i punti mandati a bersaglio da Matthew Morgan. Infine, in Basketball Champions League FIBA, è arrivato il netto ko patito dalla Dinamo Sassari, che non è riuscita a ripetere l’impresa compiuta contro Milano in campionato e ha incassato un pesantissimo 110-79 contro l’AK Atene, trascinato dai 21 punti dell’ex Milano Kuzminskas.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su