LE ULTIME: L’OLANDESE E LO SVIZZERO PUNTANO UNA MAGLIA. Beukema e Freuler scalpitano per esserci. Il 4-2-3-1 torna caldo

Il Bologna si prepara alla trasferta di Salerno con l'obiettivo di conquistare la prima vittoria esterna della stagione. Tornano in gruppo El Azzouzi e Bonifazi, mentre Zirkzee guiderà l'attacco con le sue 5 reti. Un tour de force di fine dicembre attende i rossoblù.

6 dicembre 2023
Beukema e Freuler scalpitano per esserci. Il 4-2-3-1 torna caldo
Beukema e Freuler scalpitano per esserci. Il 4-2-3-1 torna caldo

Torna Zirkzee. E scalpita Beukema, che dopo la panchina di Lecce. Nell’ultima trasferta il Motta ha cambiato qualcosa, reinserendo Lucumi e Van Hooijdonk: sia per il rendimento in allenamento sia nell’ottica di ruotare gli uomini invista del tour de force di fine dicembre, che scatterà dopo Salerno: Roma, Inter in Coppa Italia, Atalanta e Udinese, tra il 17 e il 30 di dicembre. Ci sarà bisogno di tutti e fortunamente l’emergenza pare pronta ad allentare la propria morsa sul Bologna.

Tra oggi e domani testeranno in gruppo le rispettive condizioni Kevin Bonifazi e Oussama El Azzouzi. Staff medico e tecnico contano di recuperare entrambi in vista della trasferta di Salerno, anche se vietato cantar vittoria prima del tempo. El Azzouzi era già rientrato in gruppo nella settimana che portava al match casalingo con il Torino dopo la lesione muscolare alla coscia rimediata con il Sassuolo, ma ha ripreso ad avvertire dolore ed è così tornato a parte saltando anche le sfide con i granata e il Lecce. Ci riproverà in vista della trasferta di Salerno. Thiago attende notizie, con la consapevolezza che El Azzouzi avrebbe una carta in più. Il nazionale marocchino è ormai fuori da un mese e mezzo e quindi al più andrà in panchina, anche da subentrante rappresenterebbe il cambio naturale di un mediano dalle caratteristiche difensive al posto di Freuler o Aebischer e quindi non sarebbe da escludere a priori un ritorno al 4-2-3-1, dopo il passaggio al 4-3-3 sia per i gol garantiti da Ferguson e Fabbian, ma pure in virtù del fatto che Motta si è voluto garantire un cambio (tra Aebischer e Freuler) dato che Moro ha caratteristiche più offensive e di costruzione.

Dovrebbe tornare anche Bonifazi, ma per il difensore sono tempi durissimi, con Calafiori inamovibile dal centro del reparto arretrato, il rientro di Lucumi in grande crescita e un Beukema che rappresenta una certezza. Da qui a Natale Bonifazi, sondato nelle ultime settimane da Cagliari, Sassuolo e Genoa, sarà chiamato a riflettere sul proprio futuro. Il prossimo futuro dice pure che De Silvestri dovrebbe tornare in gruppo solo in vista del match con la Roma, insieme a Corazza. Karlsson dovrebbe rivedersi con l’Atalanta, Orsolini, forse, solo con l’Udinese se non nella prima del 2024. Intanto a Salerno tornerà a guidare l’attacco Joshua Zirkzee, capocannoniere della squadra con le sue 5 reti e miglior marcatore in trasferta dei rossoblù con 3 marcature. Se il Bologna vuole rimanere attaccato al treno per l’Europa, la prima vittoria esterna non può attendere e di Zirkzee non si può fare a meno.

Marcello Giordano

Continua a leggere tutte le notizie di sport su