L’esame ha rilevato una lesione ai flessori della coscia destra. Intanto Karlsson prosegue il lavoro differenziato, ma sabato non ci sarà. Tegola per Thiago: Ndoye fermo sei settimane

Dan Ndoye deve stare fermo sei settimane a causa di una lesione ai flessori della coscia destra. Thiago Motta dovrà trovare una soluzione per l'emergenza infortuni in vista del mercato di gennaio.

28 dicembre 2023
Tegola per Thiago: Ndoye fermo sei settimane
Tegola per Thiago: Ndoye fermo sei settimane

E’ andata come peggio non poteva: sei settimane di stop per Dan Ndoye (nella foto).

Il problema alla coscia che lo ha costretto al cambio contro l’Atalanta era apparso cosa seria fin dai primi istanti, quando l’esterno svizzero, al minuto 42 del primo tempo, in un tentativo di allungo è caduto a terra: prima tenendosi il retro della coscia, poi coprendosi il volto con le mani per il dolore e chiedendo la sostituzione immediata. Gli esami hanno confermato le sensazioni e l’esito è stato anche più duro delle aspettative iniziali, quando ancora si sperava in quattro settimane di stop: "Lesione ai flessori della coscia destra, con tempi di recupero di sei settimane", recita la nota del club.

In pratica, strappo al muscolo posteriore della coscia e niente Udinese, Genoa, Fiorentina (il 9 gennaio in Coppa Italia), Cagliari e Milan. Ci sono speranze di rivederlo al Dall’Ara il 3 febbraio con il Sassuolo, nella peggiore delle ipotesi l’11 con il Lecce.

Una cosa però è certa: nel momento in cui Thiago Motta e la dirigenza speravano di avere risolto l’emergenza infortuni, l’emergenza torna a bussare alla porta: anche perché Jesper Karlsson prosegue il lavoro differenziato e a Udine non ci sarà. In Friuli, quindi, Motta avrà a disposizione solo due esterni di ruolo: Saelemaekers e Orsolini, autore dell’assist per Ferguson con l’Atalanta domenica al rientro dopo l’infortunio, che però non gioca titolare dal 12 novembre, a Firenze.

Anche per questo, in vista del mercato di gennaio, oltre a una punta il Bologna, in caso di uscita di Van Hooijdonk, potrebbe cercare un centrocampista offensivo che possa essere adattato sull’esterno.

Nell’attesa, a Udine, oltre a Orsolini e Saelemaekers, Motta potrebbe contare su Lykogiannis, già schierato ala sinistra, o adattare a partita in corso Ferguson, con l’inserimento a centrocampo di Fabbian, dal momento che, soprattutto Orsolini, potrebbe non avere i 90 minuti nelle gambe.

Marcello Giordano

Continua a leggere tutte le notizie di sport su