Rossoblù, un pieno di certezze. Orsolini e Ndoye, frecce indiavolate. Beukema, il ministro della difesa. Una serata di lotta per Zirkzee

Ferguson fa sentire il suo peso e la sua leadership, Posch conferma di aver ritrovato la forma. Kristiansen diligente e sempre pronto a ripartire. Per Karlsson un’ovazione che vale doppio.

24 febbraio 2024
Orsolini e Ndoye, frecce indiavolate. Beukema, il ministro della difesa. Una serata di lotta per Zirkzee

Joshua Zirkzee contrastato da Suat Serdar: serata dura per l’olandese (Ansa)

Posch 6,5 Conferma di essere tornato, attitudine al gol a parte, il terzino ruggente della scorsa stagione. Nel primo tempo due suoi lanci a innescare Fabbian e Orsolini sono altrettante pennellate d’autore che nobilitano la tavolozza rossoblù. Impecabbile fino a quando Thiago lo toglie per farlo rifiatare.

Beukema 7 Difensore totale: e infatti l’etichetta di difensore gli va stretta. Tappa tutti i buchi e si trova perfino a condurre un contropiede. Prima dell’intervallo firma un recupero difensivo che fa spellare di applausi il Dall’Ara. Nella ripresa idem con patate.

Lucumi 6,5 Mai un’esitazione, mai un affanno: prestazione all’insegna della sicurezza che serviva dopo il passaggio a vuoto dell’Olimpico.

Kristiansen 6,5 Quando al pronti via l’Hellas attacca a testa bassa si fa sempre trovare pronto. Presidia la mattonella, non spinge: ma evidentemente non lo prevede il piano partita.

Freuler 7 Baluardo davanti alla difesa, nel flipper gialloblù dei primi venti minuti va un po’ in affanno e infatti si prende una giusta ammonizione. Poi stringe i bulloni e nella ripresa, andando a rimorchio, firma il suo primo gol in rossoblù.

Orsolini 7 Ogni pallone che tocca è un pericolo per la retroguardia di Baroni. Al 27’ il gol di Fabbian nasce dalla sua sciabolata col piede ‘innaturale’ (il destro) che si tramuta in assist. Frena un po’ nella ripresa, ma resta una prestazione di spessore.

Ferguson 6,5 Meno irresistibile del solito, ma presente su tutti i palloni, dall’inizio alla fine. Manca solo l’acuto in area.

Ndoye 7 Nella sua prima volta da titolare dopo l’infortunio ci mette un po’ a carburare. Però dal suo piede nasce il corner dell’1-0 e prima dell’intervallo lascia sul posto Centonze esaltando i riflessi di Montipò. Bene anche nella ripresa, fino a quando non viene sostituito.

Zirkzee 6 Poche giocate sopraffine, tante sportellate con Dawidowicz: anche così si cresce.

De Silvestri 6 Minuti finali di sostanza.

Lykogiannis 6 Entra in zona...Lykogiannis e fa il suo.

Aebischer 6 Sfiora il 3-0, ma c’è.

Karlsson sv Ovazione quando entra, ma non c’è tempo per incidere.

El Azzouzi sv

Allenatore Motta 7,5 Sa vincere anche le partite sporche, il suo Bologna è una macchina inarrestabile. Quinta vittoria di fila, piena zona Champions e primo coro stentoreo della curva: apoteosi, tutta meritata.

Voto squadra 7,5

Massimo Vitali

Continua a leggere tutte le notizie di sport su