Brescia, finisce 1-1 a Bolzano: decisivo il guizzo di Borrelli

In svantaggio e con un uomo in meno la squadra di Maran non demorde e riesce a raggiungere il pareggio

di LUCA MARINONI -
28 novembre 2023
Rolando Maran
Rolando Maran

Il Brescia torna dal recupero in casa del Sudtirol con un punto di sostanza. Un pareggio, ottenuto tra l’altro in inferiorità numerica, che conferma che la squadra biancazzurra con l’arrivo di Maran ha ritrovato la voglia di combattere e la giusta determinazione. La gara parte subito su ritmi molto elevati. Le Rondinelle cercano di farsi valere, ma gli altoatesini riescono a sbloccare il risultato al primo vero tentativo. Corre il 7’ quando Tait tenta una battuta al volo. La sfera assume una traiettoria particolare e forse viene sfiorata da Lunetta, ma la certezza è che termina la sua corsa alle spalle di Lezzerini.

Il rapido vantaggio carica la squadra di mister Bisoli, ex di turno, che va vicina al raddoppio con Giorgini e Rauti, ma il punteggio non cambia. Superato il difficile quarto d’ora iniziale la formazione biancazzurra riesce ad alzare il raggio della propria azione e al 17’ Bertagnoli va al tiro e costringe la difesa biancorossa ad una doppia, provvidenziale respinta. Con il passare dei minuti l’incontro si fa più equilibrato, con frequenti capovolgimenti di fronte, ma Poluzzi è sempre attento e al 29’ neutralizza uno splendido colpo di tacco di Moncini da distanza ravvicinata. Il finale del primo tempo offre buone opportunità su entrambi i fronti, ma il risultato non cambia anche se al 2’ di recupero si mette ulteriormente in salita la strada del Brescia che rimane in dieci per il secondo giallo rimediato ingenuamente da Olzer.

In avvio di ripresa Maran cerca di ridisegnare la sua squadra e di mantenere aperta la contesa. Entrambe le squadre giocano con grande grinta, ma il punteggio non muta e le Rondinelle possono così mantenere accesa la speranza di raddrizzare la situazione. Al 17’ il tecnico bresciano inserisce Borrelli e Dimitri Bisoli e subito gli ospiti si mostrano più efficaci e pungenti. Il Sudtirol non riesce a chiudere le sorti del match ed al 34’ viene punito da un guizzo di Borrelli, che viene lanciato da Galazzi davanti a Poluzzi per la rete che vale l’1-1 finale. Un passo in avanti di indubbio significato per un Brescia che ha ritrovato fiducia e voglia di lottare. SUDTIROL-BRESCIA 1-1 (1-0) Sudtirol (4-4-2): Poluzzi 6; Giorgini 6,5, Cuomo 6, Masiello 6,5, Cagnano 6 (38’ st Pecorino sv); Lunetta 6,5 (22’ st Broh 6), Peeters 6 (1’ st Lonardi 6), Tait 6,5, Casiraghi 6,5; Odogwu 6 (29’ st Cisco 6), Rauti 6 (22’ st Merkaj 6). A disposizione: Drago; Arlanch; Ghiringhelli; Pecorino; Ciervo; Davi; Shiba; Moutassime. All: Pierpaolo Bisoli 6. Brescia (3-4-2-1): Lezzerini 6; Papetti 6, Adorni 6, Mangraviti 6,5; Dickmann 6,5, Bertagnoli 6 (17’ st Dimitri Bisoli 6,5), Van De Looi 6, Huard 6 (1’ st Bianchi 6); Bjarnason 6 (1’ st Galazzi 6,5), Olzer 5,5; Moncini 6 (17’ st Borrelli 6,5). A disposizione: Andrenacci; Ndoj; Riviera; Jallow; Fogliata; Ferro; Besaggio. All: Rolando Maran 6,5. Arbitro: Matteo Gualtieri di Asti 6. Reti: 7’ pt Tait; 34’ st Borrelli Note: ammoniti: Olzer; Papetti; Cisco; Dimitri Bisoli – espulso: 47’ pt Olzer (doppia ammonizione) – angoli: 5-5 - recupero: 2’ e 4’ – spettatori: 2.789 (343 ospiti).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su