Bundesliga, 22esima giornata: il Bayern perde anche con il Bochum e il Leverkusen vola a +8

Abbiamo probabilmente il colpo del campionato: il Bayern Leverkusen vince 1-2 sul campo dell'Heidenheim e il Bayern Monaco perde contro il Bochum 3-2. Xabi Alonso a +8 su Tichel

19 febbraio 2024
L'esultanza di Stoeger dopo il gol al Bayern

epa11164536 Bochum's Kevin Stoeger (2-R) celebrates with teammates after scoring the 3-1 goal during the German Bundesliga soccer match between VfL Bochum and FC Bayern Munich in Bochum, Germany, 18 February 2024. EPA/CHRISTOPHER NEUNDORF CONDITIONS - ATTENTION: The DFL regulations prohibit any use of photographs as image sequences and/or quasi-video.

KEVIN BERTONI

Milano, 19 febbraio 2024 - Una mano sul titolo, anche se ancora la strada è lunghissima. Ventiduesima giornata di Bundesliga che potrebbe rivelarsi un vero spartiacque: dopo la vittoria nello scontro diretto, il Leverkusen di Xabi Alonso vince contro l'Heidenheim nella giornata di sabato e, poi, domenica il Bayern cade 3-2 sul campo del Bochum e ora è a -8 in classifica. Il Borussia pareggia col Wolfsburg e lo Stoccarda allunga in classifica. Vediamo i risultati e come cambia la classifica

I risultati della 22° giornata

Un solo match nella giornata di venerdì, la vittoria del Werder Brema per 0-1 sul campo del Colonia grazie alla rete di Justin Njinmah al 70'. Da segnalare che la partita è stata sospesa per una invasione di automobiline telecomandate, sempre nell'ambito della protesta dei tifosi contro la decisione della Federcalcio tedesca di aprire a investitori esteri in Bundesliga e serie inferiori. Ben sei match il sabato, a partire dal pareggio tra Wolfsburg e Borussia Dortmund, gara dove Gerhardt al 63' risponde alla rete in apertura del solito Fullkug che all'8' pareva aver indirizzato la partita. Non si ferma la corsa del Leverkusen che vince a Heidenheim e, come spesso accade, dominando la gara: rete di Frimpong nel recupero del primo tempo, poi raddoppio di Adli all'81'. Il gol di Kleindienst riapre il match cinque minuti dopo, ma las squadra di Xabi Alonso è compatta e porta a casa la vittoria numero 18 in campionato, ancora senza sconfitte. Vittoria importante, in chiave corsa Champions, per lo Stoccarda che vince 1-2 contro il Darmstadt. Torna dalla Coppa d'Africa e torna a segnare Serhou Guirassy che al 14' sblocca la partita, nell'infinito recupero del primo tempo (partita anche qui interrotta a causa delle proteste sugli spalti) Stenzel lascia i suoi i in dieci. Ripresa dove il Darmstadt cerca di fare pari, sfruttando l'uomo in più, ma lo Stoccarda si salva e in contropiede al 92' segna con Dahoud. Il gol di Seydel al 95, a gara finita, suona quasi come una beffa per i padroni di casa. Termina 1-0 il match tra Mainz e Augsburg con la rete di Sepp van den Berg al 43' che regala tre punti alla squadra di Henriksen che prova a rilnaciarsi nel discorso salvezza. Da segnalare la prestazione negativa di Mads Pedersen per l'Augsburg che entra al 74' e dopo venti minuti, nel recupero della gara, si fa cacciare fuori. Vince una partita alquanto nervosa l'Union Berlino che passa a Hoffenheim per 0-1 grazie al gol di Brenden Aaronson al minuto 84. Nei 18 falli totali, spiccano i due espulsi a fine primo tempo: Nsoki per i padroni di casa e Volland tra gli ospiti. Non si ferma più il Lipsia che vince la seconda gara nelle ultime tre, a farne le spese è il Borussia Mochengladbach. Apre le marcature il talentino Xavi Simons al 14', poi nel secondo tempo ci pensa il solito Openda a mettere in ghiaccio la partita. Successo numero 12 in campionato per il Lipsia che ora è 5° a -1 dal Borussia Dortmund, si prospetta dunque una corsa a 3 (Stoccarda 3° a +5 dal BVB) molto esaltante per gli ultimi due posti in Champions League. Pareggio pirotecnico tra Friburgo ed Eintracht Francoforte, terminata 3-3. Ospiti in vantaggio con Marmoush al 27, tre minuti dopo il pari del Fiburgo con Doan. Non c'è nemmeno tempo di rilassarsi un attimo che al 35' nuovo vantaggio Francoforte con Knauff, ma nel lungo recupero del primo tempo sigillo del solito Vincenzo Grifo che rimette le cose a posto. La doppietta di Knauff riporta gli ospiti in vantaggio, ma al 90' arriva il gol del definitivo 3-3 di Gregoritsch. Il vero risultato di giornata è il 3-2 del Bochum sul Bayern Monaco. Tuchel, che ora rischia grossissimo, cambia due undicesimi rispetto alla partita di Roma (fuori Upamecano e Sané), ma la reazione che si aspettava non c'è stata, sintomo che questa crisi dei bavaresi ha radici profonde. Fin dai primi minuti il Bochum difende in maniera ordinata, cercando di ripartire quando c'è una possibilità. Ci pensa una giocata da solista di Musiala a bucare le mani di Riemann al 14', ma il Bochum reagisce. Losilla sovrasta Kimmich a centrocampo e lancia Asano che batte Neuer con un tiro a incrociare sul secondo palo, i bavaresi in campo non ci sono più. Schlotterbeck fa 2-1, il Bochum ci crede eccome. Nel secondo tempo si ripete una scena già vista in Champions: Upamecano (subentrato) su angolo salta col braccio largo, colpisce Schlotterbeck al volto e provoca rigore, venendo espulso per doppia ammonizione. Dal dischetto non trema Stroger che fa 3-1. Kane riapre tutto a 12 dalla fine, ma poi è difesona del Bochum che alza un muro e, di fatto, consegna mezza Bundes alle Aspirines di Xabi Alonso.

La classifica dopo 22 giornate

1) Bayern Leverkusen 58

2) Bayern Monaco 50

3) Stoccarda 46

4) Borussia Dortmund 41

5) Lipsia 40

6) Eintracht Francoforte 33

7) Friburgo 29

8) Werder Brema 29

9) Hoffenheim 27

10) Heidenheim 27

11) Bochum 25

12) Wolfsburg 24

13) Union Berlino 24

14) Augsburg 23

15) Borussia Mochengladbach 22

16) Colonia 16

17) Main 15

18) Darmstadt 12

Continua a leggere tutte le notizie di sport su