Città di Castello, c’è la capolista

Al "Blasone" il big match contro l’Acf Foligno. Manni: "È vietato sbagliare"

17 marzo 2024
Città di Castello, c’è la capolista

All’andata finì 0-0

CITTA’ DI CASTELLO - Secondo impegno casalingo consecutivo per il Città di castello che affronta la capolista Acf Foligno in un match che ha vitale importanza per entrambe le formazioni, espressione della terza e quarta città dell’Umbria. I tifernati, reduci dalla secca sconfitta contro il Branca, devono ritornare a fare punti per provare ad allontanarsi dalla zona play out, i folignati sono in lotta per la promozione diretta con il Terni, che peraltro arriverà al Bernicchi dopo le festività pasquali, e non possono permettersi passi falsi per non perdere la testa della classifica. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per una partita di alto livello agonistico ed impatto emotivo per la posta in palio e per i tanti ex che militano soprattutto nella formazione ospite. Fuori dalle mura amiche del “Blasone”, l’undici di Manni e del ds Petterini ha vinto ben 8 delle 12 partite disputate, pareggiato 2 volte e perso 2 volte, per un totale di 25 gol segnati, una media di due a partita. Insomma ci vorrà un Città di Castello di alto livello per ottenere qualche punto e muovere ancora la classifica. Non ci sarà Peluso, altro ex, squalificato per somma di ammonizioni, perciò l’attacco graverà tutto su Riccardo Valori che sarà probabilmente affiancato da Giannò, con Vassallo sulla fascia, oppure da Rinaldi.

QUI ACF FOLIGNO. Per la capolista la trasferta a Città di Castello rappresenta un altro grande esame. "Siamo consapevoli – spiega Manni – che ci troveremo di fronte un avversario proverà a renderci difficile la vita. Sappiamo che per il resto della stagione non dobbiamo permetterci di commettere il pur minimo errore contro un collettivo di livello, costruito per fare una grossa stagione. Rispetto ma niente paura -continua Manni – consapevoli che abbiamo le potenzialità per continuare un percorso che dalla prima partita ci ha visto da sempre protagonisti. Siamo oltreché convinti che, a questo punto del campionato, il destino futuro è nelle nostre mani. Ci riusciremo? Lo scopriremo più in là. Quello che posso garantire – ha concluso Manni – è la certezza di guidare una quadra, pronta al sacrificio, con la voglia di dare sempre il massimo, poi se il destino dovesse voltarci le spalle faremo i complimenti a chi è stato più bravo di noi".

CITTÀ DI CASTELLO: Stefanelli, Vassallo, Caruso, Capezzuto, Tersini, Cusanno, Pupo Posada, Mattei, Giannò, Valori, Giabbecucci.

ACF FOLIGNO: Lori, Zichella, Nuti, Sedran, Moracci, Mattia, Bruschi, Settimi, Khribec, D’Urso, Calderini

Arbitro: Gianmarco Raimondo di Taranto (Spena e Caravella)

Continua a leggere tutte le notizie di sport su