Coppa Africa, terminano gli ottavi: il Sudafrica elimina il Marocco, avanti il Mali

Si chiudono gli ottavi di finale della Coppa d'Africa 2024 con l'eliminazione a sorpresa di una delle grandi favorite per la vittoria finale, il Marocco, per mano del Sudafrica che gioca una partita praticamente perfetta. Nell'ultimo ottavo bene il Mali che evita la rimonta del Burkina Faso e passa.

di KEVIN BERTONI -
31 gennaio 2024
Le lacrime di Achraf Hakimi, difensore del Marocco
Le lacrime di Achraf Hakimi, difensore del Marocco

Milano, 31 gennaio 2024 - Senegal, Egitto e ora Marocco, tre delle grandi favorite per la vittoria della Coppa d'Africa 2024 sono uscite agli ottavi di finale. I semifinalisti dello scorso mondiale pagano l'errore dal dischetto di Hakimi quando il punteggio era di 0-1, poi non sono più riusciti a rientrare anche mentalmente in partita. Nell'altro ottavo di finale, qualche rimpianto anche per il Burkina Faso che viene eliminato 2-1 dal Mali a causa di qualche disattenzione difensiva di troppo. Ripercorriamo i due match.

Hakimi in lacrime mentre i Bafana Bafana sognano

L'immagine della serata è Achraf Hakimi, non a caso uno dei giocatori più talentuosi e rappresentativi del Marocco, in lacrime dopo il fischio finale. Con il pensiero del rigore sbagliato che attanaglia la sua mente. Il Marocco si presentava all'ottavo di finale privo di Ziyech, infortunato, cercando di tenere basso il ritmo e colpire sfruttando la maggiore qualità. La squadra di Regragui si fa vedere con Adli, poi al 33' segna Mazraoui ma è fuorigioco. Il Sudafrica resiste e al 57' piazza lo 0-1 a sorpresa firmato Makgopa, bravo a ricevere e saltare un uomo prima di battere Bounou. Il Marocco ora deve rincorrere e pressa a tutto campo, a dieci dalla fine El Kaabi tira e trova la deviazione con il braccio di Mokoena: calcio di rigore per il Marocco. Dal dischetto Hakimi centra in pieno la traversa. Dieci minuti di recupero nei quali la squadra di Regragui ci prova con tutte le forze, ma su un contropiede Amrabat si fa sbattere fuori e dalla punizione che ne consegue Mokoena chiude i conti. Il Marocco è fuori, il Sudafrica vola ai quarti.

Marocco 0-2 Sudafrica. Makgopa (SUD) 57', Mokoena (SUD) 91'

Il Burkina si sveglia tardi e ai quarti va il Mali

La gara dei burkinabè parte in salita, e non poco, con l'autogol di Edmond Tapsoba dopo 3 minuti: colpo di testa di Sinayoko respinto da Koffi e, sulla ribattuta, il centrale del Leverkusen la mette nella porta sbagliata, la sua. Il Burkina si ricompatta e cerca di rispondere, ma dall'altra parte c'è un super Sinayoko che non si contiene e per ben due volte impegna Koffi. In apertura di secondo tempo l'attaccante maliano da due passi fa 2-0 e ora la strada sembra spianata. Gli Stalloni di voglia accorciano dopo dieci minuti con il rigore di Bertrand Traoré, dopo un tocco di braccio di Kouyate. Recupero lungo come spesso è capitato in questa Coppa d'Africa, e si rimane in campo fio al 100' quando l'arbitro certifica il passaggio del turno del Mali.

Mali 2-1 Burkina Faso. Tapsoba au. (MAL) 3', Sinayoko (MALI) 47', Traoré rig. (BUR) 57'

Continua a leggere tutte le notizie di sport su