Empoli, quale alternativa a Ciccio Caputo? . Manca un bomber di scorta come Piccoli

L’ex azzurro sta ritrovando continuità a Lecce, prossimo avversario, mentre alle spalle dell’attaccante pugliese Destro e Shpendi faticano

6 dicembre 2023
Empoli, quale alternativa a Ciccio Caputo? . Manca un bomber di scorta come Piccoli
Empoli, quale alternativa a Ciccio Caputo? . Manca un bomber di scorta come Piccoli

Questione di scelte. Si tratta di valutazioni, preferenze, motivate da un’analisi oggettiva o soggettiva di caratteristiche e requisiti nei confronti, in questo caso, di determinati calciatori. Il conto alla rovescia per il mercato invernale è ormai iniziato e intorno all’ambiente azzurro si mormora da tempo la richiesta di innesti in determinate zone del campo, che potrebbero garantire una scelta più ampia e soprattutto andare a rinforzare alcuni reparti che ne stanno risentendo. Non è infatti un mistero che un primo reparto in cui la dirigenza empolese dovrà mettere mano sia quello relativo al centrocampo, più nello specifico per quanto riguarda il ruolo di regista. Sia Ranocchia che Grassi, nonostante le loro prestazioni abbastanza positive, non sembrano poter dare e garantire quella continuità e qualità in fase di palleggio e impostazione. La sensazione è quella dunque che l’Empoli proverà a portare in terra Toscana un interprete capace di saper gestire con più persistenza e qualità le fasi di un vero e proprio regista.

Da un reparto, all’altro. Se a centrocampo Andreazzoli può almeno contare sull’ampia scelta che la dirigenza gli ha messo a disposizione, discorso totalmente inverso riguarda quello relativo all’attacco, in particolar modo alle punte. Un reparto offensivo, almeno per il momento, totalmente portato avanti e sorretto dal trentaseienne Francesco Caputo.

Ma se parliamo di alternanze? In questo caso la situazione si fa più complicata di quanto già non lo sia. Si perché avere la possibilità di far rifiatare un giocatore come Caputo può diventare essenziale lungo il corso di questo campionato. Andreazzoli però si è ritrovato a doversi fronteggiare con delle pedine che non stanno portando l’incremento che aspettavamo. Se da una parte il giovanissimo Shpendi deve ancora crescere sotto molti aspetti, nonostante quando sia stato chiamato in causa (vedi Inter e Salernitana) ha fatto vedere di poter stare in palcoscenici di questo tipo, dall’altra troviamo invece un Destro che non ha ancora trovato la sua forma migliore e che al momento ha totalizzato soltanto 144 minuti. Viene da chiedersi allora, se quello di cui l’Empoli stia cercando non sia proprio un giocatore che la dirigenza azzurra aveva già in rosa.

Il nome a cui ci riferiamo è quello di Roberto Piccoli, che con il suo Lecce ha ritrovato fiducia e anche una sorta di continuità (2 reti in 248 minuti finora, oltre allo splendido gol che si è visto annullare dal Var contro il Milan), diventando quel ‘bomber di scorta’ di cui l’Empoli avrebbe estremo bisogno. Si tratta però di scelte, e lunedì andrà in scena proprio Empoli-Lecce, e il club azzurro si troverà di fronte proprio quel Piccoli che ha bocciato in estate, forse in maniera troppo frettolosa.

Niccolò Pistolesi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su