L’Empoli vuole riscattarsi. Andreazzoli indica la via: "Sarà un ambiente difficile. Servono testa e carattere»

Il tecnico di Massa sul Genoa: "Hanno grande dinamicità, tecnica e fisico" .

2 dicembre 2023
Andreazzoli indica la via: "Sarà un ambiente difficile. Servono testa e carattere"
Andreazzoli indica la via: "Sarà un ambiente difficile. Servono testa e carattere"

Testa, mentalità e carattere. Le cicatrici dell’amara sconfitta contro il Sassuolo sono state smaltite durante questa settimana di allenamenti, i prossimi impegni saranno decisivi per il proseguo del campionato e avranno modo di dirci qualcosa in più sulla crescita della squadra di Aurelio Andreazzoli. Il tecnico di Massa, alla vigilia di Genoa, ha presentato l’impegno odierno di Marassi sottolineando nuovamente l’ultima prestazione dei suoi ragazzi. "Il Sassuolo non meritava di vincere, la partita è stata sempre aperta. È una questione di episodi, non dobbiamo abbatterci. Dobbiamo portare più episodi favorevoli dalla nostra parte".

Contro il Genoa c’è il bisogno di ritrovare consapevolezza e compattezza, cercando di dare seguito allo score realizzativo incrementato notevolmente dai tre gol segnati al Sassuolo. "Serve presentarci consapevoli che sarà dura – spiega l’allenatore azzurro –. Ci saranno trentamila persone, è una squadra che sente la spinta e sa tradurla in campo. Affronteremo queste difficoltà che lì sono esaltate. Ci dobbiamo presentare bene, con le idee chiare". Per Andreazzoli questa sfida rappresenta anche un tuffo nel passato, nel capoluogo ligure il tecnico azzurro ci ha infatti giocato da neanche ventenne per poi arrivare ad allenare il grifone al termine della prima esperienza all’Empoli. "Un campo che piace a tutti. La Gradinata nord è particolare, non devo essere io a dirlo. Sono ricordi lontani e piacevoli – continua Andreazzoli – ho un’ottima impressione dell’ambiente, ma credo anche loro di me".

Dopo i ricordi di Genoa si ricollega al presente soffermandosi sull’attuale squadra di Gilardino. "Hanno grande dinamicità, tecnica e qualità agonistiche spiccate. Sono forti nel gioco aereo, una delle formazioni più pericolose da palla inattiva – sottolinea il tecnico –. Hanno molte armi compreso l’ambiente". Per questa fondamentale gara Andreazzoli potrà contare anche su alcuni calciatori che stanno mettendo nelle gambe sempre più minuti dopo un inizio complicato. "Maldini e Destro? Il primo fisicamente è più avanti, ma hanno avuto entrambi problemi da risolvere. Non gravissimi ma che non ne permettevano un utilizzo sicuro. Ora abbiamo meno problemi di scelta visto che i ruoli sono quasi tutti doppi". La notizia negativa è quella riguardante Tommaso Baldanzi. Il fantasista azzurro sta continuando a combattere con il suo infortunio alla caviglia e anche per la sfida del Marassi non sarà disponibile. "Baldanzi sempre indisponibile – ha concluso –. Sappiamo che lui può darci qualcosa di più, ma non può essere con noi, speriamo di riaverlo presto". Baldanzi non è l’unico che non prenderà parte alla gara "Non sarà dei convocati nemmeno Guarino – sottolinea Andreazzoli – ha avuto un problema muscolare in allenamento".

Quest’anno la sensazione è che la lotta salvezza possa essere molto più serrata e complessa rispetto a quelle degli scorsi anni, un concetto evidenziato anche dallo stesso tecnico dell’Empoli. "È un campionato difficile ed equilibrato, le squadre sono attrezzate. Di qui alla fine dobbiamo tirare fuori tutto il possibile", ha concluso Andreazzoli.

Niccolò Pistolesi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su