Gonzalez: "Con la pressione gioco meglio. So di poter fare la differenza"

L'esterno argentino ci mette la faccia nei momenti più importanti della stagione. Eccolo quindi in conferenza stampa alla vigilia della semifinale di Conference League

di ALESSANDRO LATINI -
1 maggio 2024
Nico Gonzalez alla vigilia di Fiorentina-Club Brugge

Nico Gonzalez alla vigilia di Fiorentina-Club Brugge

Firenze, 1 maggio 2024 - Insieme a Vincenzo Italiano c'è Nico Gonzalez in conferenza stampa nel Media Center del Viola Park. L'esterno argentino presenzia nei momenti fondamentali. Lo fece lo scorso anno alla vigilia della sfida esterna con il Lech Poznan, lo ha rifatto oggi. Partite di un'importanza capitale per la Fiorentina, che attende il Club Brugge per la gara d'andata della doppia semifinale. Gonzalez spiega. “Non posso promettere nulla, domani abbiamo una gara importante per tutta Firenze, speriamo di fare una grande partita e dimostrare che siamo capaci di fare le cose per bene per fare un risultato positivo, è la cosa più importante”. Nelle ultime due esultanze ha messo la mano all'orecchio e davanti agli occhi. Manca la terza scimmietta... “Ho promesso a una persona che in caso di gol avrei fatto le tre scimmiette, le emoji di Whatsapp. Mi manca quella con la mano sulla bocca, speriamo di farla domani. Ma è importante dimostrare di poter fare una grande gara”. Avete rammarico per qualche partita girata male nel corso della stagione? “Il calcio è così. Si può sbagliare, domani posso anche fare tre gol. Di questo vivo, mi piacciono le critiche e la pressione. Quando gioco con la pressione posso fare la differenza e lo so. Lo dissi prima del Poznan, so che la squadra ha bisogno di me, che per loro sono importante e me lo fanno sentire. Non pensiamo al passato, pensiamo a questa partita che sarà importante per noi”.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su