Fiorentina-Frosinone, Italiano: "Ferocia e voglia di rivincita. Lotteremo anche per Commisso"

Il tecnico della Fiorentina vuole uscire dal periodo negativo. Vuole battere il Frosinone, che però è ritiene una delle sorprese del campionato

di ALESSANDRO LATINI -
10 febbraio 2024
Vincenzo Italiano alla vigilia di Fiorentina-Frosinone
Vincenzo Italiano alla vigilia di Fiorentina-Frosinone

Firenze, sabato 10 febbraio 2024 - Vincenzo Italiano lo sa bene. Vincere con il Frosinone per continuare a correre verso l'Europa, altrimenti tutto si complicherà in modo esponenziale. Alla vigilia del match contro i ciociari parla così il tecnico della Fiorentina. "Abbiamo da ieri Arthur, sta bene e ha fatto allenamento con la squadra. Rientra Ikoné dalla squalifica, perdiamo però Ranieri. La squadra ha lavorato una settimana in modo intenso e concentrato, arriviamo da un momento che necessita di un qualcosa in più da parte di tutti. Spero domani ci siano conferme sul buon lavoro settimanale svolto". Come si prepara questa partita in un periodo così? "Arriviamo da un momento non esaltante dal punto di vista dei risultati e di qualche episodio girato male. Paghiamo qualche errore di troppo, come i rigori falliti e i quattro minuti di follia di Lecce. Dobbiamo reagire, essere diversi rispetto a quelli dell'ultimo periodo. Vogliamo confermare quello spirito e la voglia di rivalsa che ci ha sempre contraddistinto". Si aspetta una partita simile a quella dell'andata? "All'andata facemmo un primo tempo di altissimo livello, creando tanti presupposti per far gol. Loro stavano bene in quel periodo, fu un'ottima prestazione. E' passato del tempo, loro hanno ancora entusiasmo e sono una delle rivelazioni del campionato. Se non li affrontiamo con la massima attenzione possono metterci in difficoltà. Chi inizia e chi subentra dovrà avere una ferocia agonistica di alto livello". Ha parlato nelle scorse ore il presidente Commisso, confermando la fiducia nel lavoro dello staff e della squadra. Le ha fatto piacere? "Il dispiacere più grande è quello di non fare risultati perché sappiamo quanto ci tenga il nostro presidente, lo vorremmo con il sorriso. E' sempre con noi, non ci abbandonerà mai. Daremo il massimo anche per lui. Sarà un valore in più per mostrare un altro tipo di atteggiamento". Domani saranno importanti anche i tifosi. Cosa vuole dirgli? "Sappiamo dell'importanza della partita. Spesso siamo stati trascinati dalla curva e dallo stadio. Deve partire da noi la voglia di vincere, aggredire l'avversario, con la massima attenzione che richiede questa partita. L'atteggiamento avuto in precedenza in alcune occasioni non ci ha permesso di ottenere punti e stavolta dobbiamo essere diversi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su