Fiorentina-Lecce 2-2, la Viola dura un tempo. Il Lecce pareggia nella ripresa

Amaro pareggio al “Franchi”, sprecato il doppio vantaggio

di ALESSANDRO LATINI -
27 agosto 2023
A fine gara pochi sorrisi (foto Germogli)

A fine gara pochi sorrisi (foto Germogli)

Firenze, 27 agosto 2023 - Serviva una reazione dopo la sconfitta di Vienna, è arrivata a metà. Buon primo tempo della Fiorentina, nella ripresa il Lecce è stato cinico nel raggiungere il pareggio. Finisce 2-2 al Franchi. In gol Gonzalez, Duncan, Rafia e Krstovic. Vincenzo Italiano sorprende a metà. Il debutto di Beltran dal primo minuto era nell'aria, quello di Christensen un po' meno. Si comincia col portierone danese; davanti a lui Dodo, Milenkovic, Quarta e Parisi in difesa; Arthur e Duncan in mezzo al campo, con Gonzalez, Bonaventura e Sottil a supporto di Beltran.

Il primo tempo è un monologo viola. Italiano aggredisce la partita e già dopo tre minuti la Fiorentina va in vantaggio. Corner battuto da Duncan, palla che spiove in area da destra e Gonzalez di testa la spedisce in rete, forse anche grazie ad una leggera deviazione. La squadra viola macina possesso palla - a tratti un po' sterile, ma subisce praticamente niente la manovra offensiva del Lecce. Al 25' il raddoppio è una perla di tattica e tecnica. Beltran si trasforma in regista offensivo e manda Arthur sul fondo, il cui cross è perfetto per la testa di Duncan, che da centro area di testa silura Falcone. Tutto veramente molto bello. Al 42' il peccato capitale della Fiorentina, con Gonzalez che disegna un assist stupendo per Duncan, il quale solo davanti a Falcone coglie in pieno il palo.

Sarebbe stato il gol chiudi partita che è mancato alla squadra di Italiano. Anche perché il Lecce all'intervallo si riorganizza. Continua a subire la manovra viola, che però è meno fluida e s'inceppa al al 49'. Palleggio mal fatto la palla rimbalza fra un paio di gambe e finisce sul destro di Rafia, che da fuori area trova il classico gol della domenica, con la palla che muore sotto l'incrocio lontano. Da lì la partita cambia. La Fiorentina perde sicurezze e certezze. E puntuale arriva il pareggio. Il neo entrato Krstovic fredda di testa Christensen da centro area. L'attaccante del Lecce salta tra Quarta e Parisi, due non proprio colossi dal punto di vista fisico. I viola ci provano fino alla fine, ma il risultato non si sblocca più.

Adesso testa e gambe a giovedì, quando la Fiorentina dovrà provare a ribaltare il Rapid Vienna.

IL TABELLINO

FIORENTINA-LECCE 2-2

FIORENTINA (4-2-3-1): Christensen; Dodo, Milenkovic, Martinez Quarta, Parisi; Arthur (dal 71' Mandragora), Duncan (dal 82' Infantino); Nico Gonzalez, Bonaventura (dal 82' Kouame); Sottil (dal 64' Brekalo); Beltran (dal 64' Nzola). Allenatore: Vincenzo Italiano.

LECCE (4-2-3-1): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo (dal 46' Dorgu); Ramadani, Gonzalez (dal 46' Kaba); Almqvist, Rafia (dal 71' Krstovic), Banda (dal 89' Di Francesco); Strefezza (dal 85' Blin). Allenatore: Roberto D’Aversa.

Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi

Marcatori: 3’Gonzalez, 24' Duncan, 49' Rafia, 77' Krstovic.

Note: ammoniti 14' Pograncic, 53' Gendrey, 59' Quarta. Spettatori 30.923.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su