Il colpo di Mezzanotte - Via a una settimana caldissima. Igor addio, c'è Arthur

Il difensore brasiliano lascerà la Fiorentina nelle prossime ore: ottima offerta in arrivo dal Brighton. Poi attenzione ad Arthur, davvero vicino a vestire la maglia della Fiorentina

di ALESSANDRO LATINI -
16 luglio 2023
Arthur

Arthur

Firenze, 16 luglio 2023 - Weekend di riflessione in casa viola. Come spesso accade nei fine settimana estivi il calciomercato si prende qualche ora di pausa. Ma quella che attende i dirigenti viola è una settimana assolutamente intensa su tutti i fronti. Dal mercato in entrata a quello in uscita, passando per la trattativa sul rinnovo di Castrovilli (già praticamente fatto quello di Ranieri). Partiamo dalle entrate (quantomeno possibili). La Fiorentina vuole battere il secondo colpo, dopo l'affare Parisi chiuso quasi a tempo di record. Il giocatore più vicino a vestire di viola è Arthur, con le parti che devono aggiornarsi ed accordarsi in maniera definitiva sulla cifra del riscatto in favore della Fiorentina fra dodici mesi. Il resto pare più o meno tutto definito, con Italiano che ha dato il suo ok tecnico, il calciatore ha dimostrato di gradire la possibilità viola e la Juventus è consapevole di dover pagare almeno metà ingaggio. Insomma, la fumata bianca non è lontana. Ma il suo arrivo potrebbe non precludere quello di un altro centrocampista, soprattutto se la Fiorentina riuscisse a cedere Duncan o ad inserirlo in qualche trattativa. Occhi poi sul portiere, sul difensore centrale e sulla punta. Insomma, sulla spina dorsale della squadra. Il casting fra i pali proseguirà, con Audero che pare un po' più lontano, Falcone un po' più vicino, ma in mezzo c'è sempre uno come Montipò. Candidature straniere in secondo piano, ma fondamentalmente è rimasto solo Musso come papabile. In difesa nelle ultime ore si è parlato molto di Ampadu, reduce però da due retrocessioni con Venezia e Spezia. Insomma, nome che scalda poco. In attacco? La settimana è caldissima sul fronte Dia, perché giovedì a mezzanotte scade la clausola rescissoria da 25 milioni di euro. La Fiorentina ci riproverà, ma la strategia è chiara: parte fissa e bonus, difficile che Pradè e Barone vogliano pareggiare cash la clausola. Da Verona, inoltre, continua a rimbalzare la voce Ngonge, con i viola che avrebbero già offerto 8 milioni. Pochi per l'Hellas che ne vuole 12. Ma attenzione anche alle uscite. Perché quella di Igor al Brighton è vicinissima. La Fiorentina attende tra oggi e domani la proposta ufficiale vicina (se non superiore) ai 15 milioni di euro. A quel punto non ci saranno più ostacoli e Igor partirà per raggiungere De Zerbi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su