Viola, vigilia d'attesa e tutti convocati. Col Napoli è importante (quasi) quanto Atene

Tutti presenti fra i convocati, la Fiorentina contro il Napoli vuole chiudere il discorso campionato blindando l'ottavo posto

di ALESSANDRO LATINI -
16 maggio 2024
La Fiorentina si prepara alla sfida col Napoli (Foto Germogli)

La Fiorentina si prepara alla sfida col Napoli (Foto Germogli)

Firenze, 16 maggio 2024 - La vigilia è di quelle che si sentono. Perché è vero che l'adrenalina sarà destinata a salire nelle prossime due settimane, ma nell'ultima stagionale al 'Franchi' la Fiorentina si gioca comunque qualcosa di importante, ovvero la certezza di partecipare anche il prossimo anno a una competizione europea. Sarebbe la terza stagione consecutiva in Europa, dopo le due campagne di Conference League concluse con la finale di Praga e con quella di Atene, sperando l'esito sia diverso.

La Fiorentina aspetta un Napoli ormai lontano parente di quello che ha vinto lo Scudetto dodici mesi fa. La squadra di Calzona sarà orfana anche di Osimhen, fermato da un problema fisico nell'ultima partita contro il Bologna. Ai viola serve la vittoria per chiudere ogni questione, altri risultati rimanderebbero alla prossima settimana ogni tipo di calcolo. Ma la Fiorentina vuole andare a Cagliari senza assilli di classifica, fermo restando che poi avrebbe anche il jolly del 2 giugno contro l'Atalanta per superare definitivamente Napoli e Torino. Per questo la sfida al Napoli sarà interpretata come le ultime in Europa, dove giocheranno tutti i titolarissimi. Di più, sarà una sorta di prova generale in vista del 29 maggio, quando ci sarà da confrontarsi con L'Olympiakos.

Terracciano in porta; Dodo agirà sulla destra con Biraghi a sinistra. In mezzo dovrebbe essere testata la coppia Milenkovic-Quarta, col banco di prova rappresentato da Simeone, che ha già fatto male a Riyad in Supercoppa. A centrocampo tornerà Bonaventura, probabilmente in coppia con Arthur. In attacco non sembrano esserci grossi dubbi. Gonzalez a destra, Kouame a sinistra, Beltran a ridosso di Belotti. C'è di nuovo Ikoné fra i convocati ma dovrebbe tornare utile solo a gara in corso, quando Italiano potrà anche mischiare le carte, con Barak trequarti, Beltran a sinistra e magari Kouame centravanti. Un domino tattico interessante da tenere presente anche la finale di Atene.

Va pian piano riempiendosi anche il Franchi, all'ultima stagionale. Saluterà Italiano, saluteranno diversi calciatori in scadenza di contratto. Castrovilli, Duncan, Maxime Lopez. Magari anche Belotti (in prestito) e Kouame. Forse Quarta. Impossibile dire oggi chi ci sarà la prossima stagione. Sarà l'ultima della Fiesole per come siamo abituati a vederla da diversi anni a questa parte. Il prossimo anno sarà interessata dai lavori di restyling e resterà vuota. Una serata particolare, con gli spettatori che saranno intorno ai 30.000. Sarà anche l'ultima occasione per caricare la squadra in vista della trasferta greca. Mille motivi per esserci e per far bene.

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su