Il Colpo di Mezzanotte - Aperto il casting per il centravanti: da Icardi a Retegui, i nomi

La Fiorentina vuole prendere sul mercato un attaccante di livello: è la missione dell'estate rovente che attende Daniele Pradè

di ALESSANDRO LATINI -
6 giugno 2024
Arnautovic, Icardi e Retegui: tre iscritti al casting della punta viola (Foto: Ansa)

Arnautovic, Icardi e Retegui: tre iscritti al casting della punta viola (Foto: Ansa)

Firenze, 7 giugno 2024 - Il casting per il nuovo centravanti della Fiorentina è iniziato. Inutile nasconderlo e girarci intorno. Sarà il calciatore dell'estate, quello più atteso. La caccia al nome è partita già da qualche giorno. Da quando Daniele Pradè ha ammesso di doverne prendere uno di livello. Probabile l'addio di Nzola, Belotti se n'è già andato. Possibile anche che ne arrivino due. In questo senso il nome di Djuric non è da scartare. E' vero che oggi lo sport preferito è diventato quello di accostare calciatori del Monza alla Fiorentina, ma il centravanti bosniaco potrebbe essere ideale per forzare le partite nella ripresa. Palladino lo ha voluto fortemente a gennaio e potrebbe spingere anche per averlo a Firenze. Chiaro che il titolare debba avere un altro curriculum e un'altra prospettiva. Allora via con i nomi, anche se sullo sfondo teniamo sempre il sogno Icardi. Oggi lo definiamo così, più avanti vedremo. Scoglio classico, l'ingaggio annuo da 6 milioni netti. Ma è una di quelle operazioni che affascinano da sempre Pradè. Ricordate Mario Gomez e Ribery? Ecco, siamo in quel solco lì. Per questo non va scartato a priori, anche perché ha ancora soltanto 31 anni ed è reduce da una stagione con 32 reti all'attivo. Vero, in Turchia, ma i gol sono sempre gol. Il primo nome sondato è stato quello di Pinamonti. Retrocesso col Sassuolo, 11 gol in campionato. Nome che scalda poco il cuore dei tifosi. Eterna promessa ancora in cerca del vero salto di qualità. Fra tutti è il più facile da prendere, ma somiglia molto al piano B. Voci portano anche a Mateo Retegui, che la Fiorentina scartò la scorsa estate per prendere Beltran, lui fu portato al Genoa. Buona stagione, qualche problemino fisico e un Europeo all'orizzonte che potrebbe modificarne il valore, anche se nelle gerarchie parte dietro a Scamacca. Circolata la candidatura di Arnautovic, ma la Fiorentina non può affidarsi ad un calciatore così fragile fisicamente. Servirebbe un'alternativa quasi di pari valore. Non lo escludiamo, ma nella lista viene dopo altri. In Serie A l'unico altro centravanti aggredibile è Lorenzo Lucca. Anche lui non sembra fra i preferiti in questo momento. Poi ci sono le candidature straniere. Calciatori già proposti a destra e a manca in Europa. In cerca del salto importante e di fatto già accostati a diverse squadre italiane. Thijs Dallinga del Tolosa in primis, olandese classe 2000. Kevin Denkey del Cercle Bruges, togolese di passaporto francese. Altro classe 2000, reduce da 28 gol stagionali. Poi Simon Banza, che la Fiorentina ha affrontato lo scorso anno con il Braga. Lui classe 96. E poi ancora Borja Mayoral (un ritorno di fiamma), il norvegese Sorloth del Villarreal. Occhio al 2003 Emegha, olandese dello Strasburgo. Idee, situazioni da monitorare, ma il casting del centravanti è appena iniziato. Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su