Oggi il saluto ad Hamrin. L’omaggio della squadra

Alle 11.30 in San Miniato i funerali dell’Uccellino. Atteso il mondo del calcio. Ieri Italiano e tutti i giocatori alla camera ardente. Fra emozioni e ricordi.

di ALESSANDO LATINI -
7 febbraio 2024
Oggi il saluto ad Hamrin. L’omaggio della squadra
Oggi il saluto ad Hamrin. L’omaggio della squadra

"Ciao Uccellino. Al tuo passare l’erba si abbassava". Basta questo, forse, per comprenderne la grandezza. Lo striscione è appeso al Franchi, dove giace uno dei più grandi calciatori della storia della Fiorentina. E dopo il fiume d’amore della camera ardente, oggi è il giorno dell’ultimo saluto a Kurt Hamrin. Appuntamento alle 11.30 nella Basilica di San Miniato al Monte. Tifosi e amici si mischieranno alla famiglia. Così come gli ex colleghi e una delegazione della Fiorentina guidata dal dg Joe Barone. Presenti rappresentati del Milan, della Juventus e del Napoli. Così come ci saranno l’ambasciatore svedese in Italia, Jan Björklund, la console svedese a Firenze, Livia Frescobaldi e Sune Hellströmer, segretario generale della federcalcio svedese.

Poco prima dell’ora di pranzo è arrivata al Franchi anche la Fiorentina al completo, in pullman direttamente dal Viola Park. Italiano e i suoi ragazzi hanno schivato tifosi e curiosi, si sono raccolti in un momento di preghiera e sono tornati a Bagno a Ripoli. In mezzo alla gente diversi ex colleghi: Giovanni Galli, Andrea Orlandini e Roberto Galbiati. Poi è arrivato Giancarlo Antognoni. In mano un piccolo mazzo con due rose bianche e una viola. Nel pomeriggio un’ulteriore omaggio della Fiorentina, che durante il minuto di silenzio prima di Fiorentina-Inter Femminile ha proiettato sul maxischermo una foto di Kurt mentre alza la Coppa Italia.

Da domani sarà tempo anche di pensare al resto. Come all’intitolazione di qualcosa di importante. La prima idea che circola è quella di dedicare a Uccellino l’intera Tribuna del Franchi dopo il restyling che occuperà lo stadio, ma ci sono altre possibilità e ipotesi che poi saranno vagliate nelle prossime settimane dalle autorità cittadine. La famiglia, già da stasera, provvederà a esaudire le sue ultime volontà. La salma sarà trasferita in Svezia perché Kurt ha da sempre espresso il desiderio di riposare nel cimitero dove sono sepolti i suoi genitori.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su