Una serata da incubo. Italiano a testa bassa: "Niente da salvare»

L’allenatore e il rigore di Ikonè: "Aveva fiducia di batterlo". E sul modulo non ha dubbi: "Difesa a tre? Solo in emergenza".

19 gennaio 2024
Italiano a testa bassa: "Niente da salvare"
Italiano a testa bassa: "Niente da salvare"

Niente da salvare. La serataccia della Fiorentina è stata totale. Vincenzo Italiano mastica amaro nel dopo partita. "Complimenti al Napoli per aver preparato questa partita che ci ha un po’ sorpreso, anche se in genere questo sistema lo sappiamo affrontare. Avevamo in pugno la partita e abbiamo sbagliato il rigore per sistemare tutto. Poi ci siamo sbilanciati e due errori fatali hanno chiuso la partita. Di questa gara non salvo niente, l’unico obiettivo era quello di superare questa semifinale e ne avevamo la possibilità. Dovevamo alzare un po’ i ritmi, il Napoli pensava solo a ripartire. Sta un po’ tornando la sterilità vista qualche tempo fa. Se andiamo sotto poi la partita si complica. La perdiamo, ma fino al minuto 84 ci credevo, potevamo pareggiarla con un guizzo, poi sarebbe potuto succedere qualcosa di diverso".

Il tema di oggi sarà senz’altro quello dei rigoristi. "Si ferma sempre a batterli a fine allenamento, se lo è conquistato e aveva la fiducia per batterlo. Nel momento in cui fa quella giocata e si sente di far gol non si può togliergli la palla. In ogni caso questa fobia dei rigori va bloccata immediatamente. A parte Nico, gli altri stanno sbagliando e stiamo perdendo le partite".

Interessante anche il tema tattico. Molti addetti ai lavori si aspettavano una Fiorentina schierata con il 3-4-1-2, che nel recente passato ha pagato. "Col Bologna avevamo qualche assenza, l’avevamo preparato in un allenamento per essere più presenti sugli esterni. Col Napoli lì non abbiamo sofferto, quel modulo lo usiamo solo quando siamo in difficoltà. Qui avevamo ricambi e gente che poteva cambiare la partita. Siamo stati poco incisivi, mi dispiace. La perdiamo con il palo di Quarta e la rete annullata a Beltran, oltre al rigore fallito: le occasioni ci sono state ma siamo stati poco concreti".

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su