Fumata bianca, Paolucci è ancora dell’Ancona. L’abruzzese sarà con la squadra fino al 2026

Nonostante negli ultimi tempi non abbia avuto un rendimento brillante, la sua agilità è imprescindibile nella formazione di Colavitto

7 febbraio 2024
Fumata bianca, Paolucci è ancora dell’Ancona. L’abruzzese sarà con la squadra fino al 2026
Fumata bianca, Paolucci è ancora dell’Ancona. L’abruzzese sarà con la squadra fino al 2026

Lorenzo Paolucci ha firmato il prolungamento del suo contratto che ora lo lega all’Ancona fino a giugno 2026. Per il pescarese, ancora due anni in biancorosso e la tranquillità, dopo la trattativa durata a lungo, di sapere che almeno anche il prossimo anno vestirà la casacca con il cavaliere armato. A meno che le richieste dalla categoria superiore non bussino forte alla porta dell’Ancona. "La società è lieta di comunicare di aver rinnovato sino al 30 giugno 2026 il contratto per le prestazioni sportive del calciatore Lorenzo Paolucci – così ieri l’ufficializzazione da parte dell’Ancona – Il centrocampista abruzzese, alla seconda stagione in biancorosso, ha sin qui totalizzato 48 presenze siglando 6 reti". Lorenzo Paolucci, prelevato due estati fa dopo la deludente stagione all’Union Saint-Gilloise, nella serie A belga, è uno dei giocatori fondamentali dell’undici di mister Colavitto: 3 gol e un assist lo scorso anno, già 3 reti e altrettanti assist in questa stagione con l’Ancona, gol realizzati contro il Gubbio, l’Arezzo e la Spal. Nonostante il suo rendimento nelle ultime partite non sia stato quello di altri momenti della stagione, Paolucci resta uno dei giocatori più utilizzati da Colavitto: dopo Spagnoli e Cella, con oltre 2mila minuti ciascuno, infatti, vengono Perucchini e, appunto, Paolucci, giocatore imprescindibile della formazione biancorossa soprattutto quando sta bene, capace di sfruttare la sua agilità per gli inserimenti in attacco ma anche in fase di non possesso per contrastare la manovra avversaria. Ma oltre alle qualità del giocatore, questa mossa di prolungare il contratto allo stesso è un segnale positivo da parte della società di Tiong e Canil che giunge in un momento difficile, un segnale utile per dimostrare con i fatti che la proprietà c’è e che vuole remare in direzione della salvezza al pari della squadra e dello staff tecnico. La squadra ha ripreso gli allenamenti ieri e torna in campo stamattina alle 10.30 circa, al Paolinelli: Colavitto recupera Mondonico e Prezioso, che rientrano dalla squalifica, come pure dovrebbe recuperare Saco, assente ad Alessandria domenica scorsa per un attacco febbrile. Squadra al completo per la sfida agli isolani: viste le scelte effettuate più di recente, Colavitto potrebbe confermare il 3-5-2 con Mondonico nuovamente braccetto di sinistra della difesa a tre con Pellizzari e Cella. Intanto, è cominciata la prevendita per la partita contro l’Olbia, su Diyticket e nei negozi convenzionati. A dirigere la partita di domenica, sarà Gioele Iacobellis di Pisa. Con lui, gli assistenti Salvatore Nicosia di Saronno e Marco Roncari di Vicenza, quarto ufficiale Luca Selvatici di Rovigo.

Giuseppe Poli

Continua a leggere tutte le notizie di sport su