Gattuso esonerato, è ufficiale: il Marsiglia sceglie Gasset

L’ex centrocampista del Milan paga un 2024 con zero vittorie e una squadra senza gioco, al suo posto l’ex CT della Costa d’Avorio

di GIANLUCA SEPE -
20 febbraio 2024
Gennaro Gattuso il giorno dell'arrivo a Marsiglia

Gennaro Gattuso il giorno dell'arrivo a Marsiglia

Gennaro Gattuso non è più l’allenatore dell’Olympique di Marsiglia. L’esonero dell’ex centrocampista del Milan era già nell’aria da ieri ma mancava l’ufficialità da parte del club francese che ora è arrivata con un breve comunicato pubblicato dall’OM. La squadra transalpina ha ringraziato Gattuso e i suoi collaboratori per il lavoro svolto: “L'Olympique Marsiglia ringrazia in modo particolare Gennaro e tutto il suo staff per l'investimento impeccabile e la grande professionalità dimostrata quotidianamente e augura loro buona fortuna per il futuro". Contestualmente il Marsiglia ha già annunciato il sostituto di Ringhio, si tratta di Jean-Luis Gasset, esperto tecnico di 70 anni reduce dal l’esonero da CT della Costa d’Avorio durante l’ultima Coppa d’Africa (vinta poi dagli stessi ivoriani con Emerse Faé in panchina) dopo una prima fase di torneo deludente. In carriera Gasset ha già allenato in Ligue 1 con Bordeaux, Saint Etienne, Montpellier e PSG vantando un palmares che include 4 campionati francesi (2009, 2014, 2015, 2016), 2 Coppe di Francia (2015, 2016) e 4 Coppe di Lega (2009, 2014, 2015, 2016). “È un grande onore per me unirmi a questo club leggendario come l'Olympique Marsiglia - le prime parole di Gasset da allenatore dell’OM - Non vedo l'ora di iniziare a lavorare con questo gruppo per prepararci ai prossimi appuntamenti e dare il meglio di noi stessi". Subentrerà a Gattuso raccogliendo il Marsiglia al nono posto, a -6 dall’Europa League e a 23 punti di distacco dal PSG primo in classifica. Il primo impegno ufficiale sarà giovedì 22 febbraio tra le mura amiche del Velodrome contro lo Shakhtar Donetsk nel ritorno degli ottavi di Europa League (andata 2-2). L’ex allenatore del Valencia si era già rassegnato all’esonero dopo l’ultima sconfitta con il Brest (0-1) e le zero vittorie in questo 2024, definendo il gioco della sua squadra senz’anima e scusandosi con i tifosi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su