Giovani in odore di Nazionale, da Raspadori a Colombo: tutte le carte di Spalletti

L’attaccante del Napoli si sta rivelando un degno sostituto di Osimhen. Di Scamacca il ct non può più fare a meno. Salgono le quote anche di Kean

5 novembre 2023
Raspadori, Scamacca e Colombo
Raspadori, Scamacca e Colombo

Roma, 5 novembre 2023 – Quando Victor non c’è...Raspadori si prende la scena. La terza rete lo incorona come l'uomo più in forma del momento in casa Napoli e anche in vista delle convocazioni per la Nazionale fa guadagnare punti al 23enne di Bentivoglio. Attualmente è il sostituto più accreditato, con un Osimhen fermo ai box ancora per qualche settimana.

Spalletti non dovrebbe rinunciare all’attaccante tutto duttilità e intelligenza tattica,  anche se dal punti di vista fisico c’è ancora un po’ da lavorare.

L’attaccante del Napoli, oltre a Scamacca e Kean è tra i giovani con l’istinto del gol che potrebbero trovare posto in maglia azzurra, soprattutto perché hanno ricominciato a segnare. 

Altro giovane nome che non dovrebbe mancare tra le fila della Nazionale è Gianluca Scamacca. Il 24enne della Dea negli ultimi due turni ha collezionato una strabordante partita con l’Empoli fatta di una doppietta e assista e di un gol segnato ai nerazzurri (Atalanta-Inter 1-2).

A inseguire c’è Moise Kean (23 anni), a Spalletti piace tantissimo e Allegri lo sta rivalutando, tanto da avergli fatto giocare le ultime quattro partite da titolare. Oggi invece potrebbe solo subentrare contro la Fiorentina. 

Altra promessa in odore d’azzurro è il 21enne di Vimercate Lorenzo Colombo. L’ala del Milan in prestito al Monza in nove partite ha collezionato tre reti e un assist. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su