Gubbio per stupire ancora. Big-match con la Lucchese

I rossoblù al "Barbetti" inseguono il sesto risultato utile consecutivo. Braglia: "Servirà un’altra grande partita. Sono dei ragazzi di qualità". .

28 gennaio 2024
Gubbio per stupire ancora. Big-match con  la Lucchese
Gubbio per stupire ancora. Big-match con la Lucchese

Oggi si torna in campo. Alle 18:30 il Gubbio sfida la Lucchese al “Barbetti” nella 23^ giornata di campionato. Ha presentato il match, nella consueta conferenza stampa pre-partita, mister Braglia, che ha analizzato sia gli avversari che il momento rossoblù, tra campo e calciomercato. "I ragazzi si allenano bene, abbiamo Tozzuolo squalificato però rientra Pirrello, ci stiamo preparando come al solito. Speriamo di prendere la gara per il verso giusto come stiamo facendo ultimamente, sono dei ragazzi di qualità e lo stanno dimostrando". I toscani sono una squadra da non sottovalutare: hanno vinto la semifinale di andata di Coppa Italia di Serie C e nell’ambiente c’è entusiasmo. "La Lucchese ha cambiato modo di giocare – spiega Braglia – e ora con il 3-4-3 si trovano bene. Hanno qualità in attacco, oltre a Rizzo Pinna hanno anche Yeboah e Disanto (appena arrivato dall’Entella) che posson farci male; sono una squadra da affrontare con le molle e speriamo di fare una grande partita". Capitolo mercato. Come visto anche negli ultimi anni, da gennaio in poi gli equilibri in campionato cambiano e quasi tutte le formazioni si rinforzano: "Sono tutte partite difficili, tutte le squadre si stanno rinforzando, inizia un altro campionato e dobbiamo stare attenti a tutto e ai ragazzi non gli si può dire niente. Io di mercato non ho nessuna voglia di parlare, Mignemi lo conoscete bene, è bravo nel fare il suo lavoro, poi però la palla passa sempre a chi comanda e ci mette i soldi". Dopo le cessioni di Bulevardi e Portanova, due pedine importanti per la Serie C, il Gubbio ha ora a disposizione 17 giocatori di movimento e due portieri, sicuramente sufficienti per affrontare il campionato fino in fondo – considerata anche la qualità di alcuni giocatori che in quest’ultimo periodo giocano meno, vedi Spina o Rosaia – anche se nell’aria aleggia l’arrivo di un difensore “under”.

4-3-1-2: Vettorel; Corsinelli, Pirrello, Signorini, Mercadante; Mercati, Brambilla, Bumbu; Chierico; Di Massimo, Udoh.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su