Il dt Cianni sul futuro dei giallorossi: "La Recanatese si rimette in moto"

I programmi: "Parlerò con Filippi, spero che Melchiorri resti. Sbaffo? Comprendiamo qualsiasi sua decisione"

15 giugno 2024
Il dt Cianni sul futuro dei giallorossi: "La Recanatese si rimette in moto"

Il dt Cianni sul futuro dei giallorossi: "La Recanatese si rimette in moto"

Le prime basi, per costruire il futuro, sono nel segno della continuità del progetto. Si è riunito il direttivo della Recanatese, chiaramente tramortito dalle recenti vicende legate alla mancata riammissione ed allo "sfumato" ripescaggio perché comunque si ha la netta sensazione che troppi aspetti non sono stati completamente limpidi. Ma tant’è: occorre prendere atto di quanto avvenuto ricordando sempre che tutte queste disavventure sono state generate, purtroppo, dai propri demeriti. In ogni caso si riparte: "voltiamo pagina un’altra volta – ci dice il direttore tecnico giallorosso josè Cianni – con la volontà di costruire comunque qualcosa di importante. Resta, in tutti noi, una grande amarezza, è inutile nasconderlo ma la nostra storia e tutto l’affetto che abbiamo ricevuto di recente ci impone di proseguire con rinnovato entusiasmo ed un’inevitabile arrabbiatura il nostro percorso".

Quali saranno quindi le linee generali per l’ormai imminente stagione?

"Anzitutto dobbiamo salvaguardare la Recanatese negli anni. Per farlo, considerando il budget a disposizione che sarà notevolmente inferiore rispetto alle presunte prime della classe, dobbiamo dare priorità alle idee nella costruzione della squadra. Insomma la filosofia è immutata: non dobbiamo compromettere nulla e privilegiare la stabilità, come abbiamo fatto sempre negli anni".

L’8 Luglio, termine per le iscrizioni in D, non è lontanissimo: primo step, l’allenatore. Con Filippi ci sono delle possibilità o è oggettivamente impossibile trattenerlo?

"Non è detto: adesso che abbiamo un quadro abbastanza preciso della situazione faremo con lui un’analisi di quanto potremmo fare eventualmente insieme. Altrimenti ci metteremo subito alla ricerca di un nuovo allenatore che sposi le nostre linee guida".

Relativamente all’organico si può dire che la rosa sarà rivoluzionata o quantomeno profondamente cambiata?

"Anche qui non è detto e vi posso dire che i miei colloqui con i giocatori sono più che quotidiani. Sbaffo? Lo aspettiamo a braccia aperte comprendendo qualsiasi decisione vorrà prendere. Quanto a Melchiorri spero di concretizzare la sua permanenza nel nostro club. Sui giovani invece è oggettivamente molto più complesso che accettino di giocare in una categoria inferiore, ma ognuno ha una storia diversa e la valuteremo singolarmente".

Tradotto in soldoni: Carpani è impossibile da trattenere mentre invece su parecchie colonne della vecchia guardia ci si potrebbe fare ancora affidamento e nello specifico su Edoardo Ferrante e Marco Raparo che offrono totali garanzie di serietà ed affidabilità. Anche sul "recuperato" Gomez e su Morrone ci si potrebbe fare un pensierino ma lo snodo, inevitabilmente, è legato alla scelta dell’allenatore. Cianni è all’opera e le prime novità potrebbero arrivare già nelle prossime ore.

Andrea Verdolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su