L'Inter riceve l'Ambrogino d’Oro. Marotta: “Vogliamo continuare a vincere”

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha consegnato a squadra, staff tecnico e dirigenza le pergamene per il riconoscimento

di MATTIA TODISCO -
17 maggio 2024

L'Inter ha ricevuto questa mattina a Palazzo Marino l'Ambrogino d'Oro per il ventesimo scudetto conquistato nella storia del club. Nel corso della premiazione sono state consegnate delle pergamene a tutti i giocatori, al tecnico Simone Inzaghi, al direttore sportivo Piero Ausilio e ai due amministratori delegati Beppe Marotta e Alessandro Antonello. Altre due saranno destinate al presidente Steven Zhang e al vice-presidente Javier Zanetti, entrambi assenti. "Ringrazio il sindaco per l'Ambrogino, icona della riconoscenza di Milano - ha dichiarato Marotta -. Siamo orgogliosi. Il riconoscimento principale va ad allenatore e giocatori a cui rinnovo un sentimento di affetto, ma nessuna squadra va in campo senza una società forte che abbia chiari i valori che possono portare al successo e quindi dobbiamo ringraziare tutti i componenti. L'asticella sarà sempre più alta, cercheremo di mettere le basi per continuare la striscia di risultati vincenti. Siamo l'Inter, abbiamo l'obbligo di guardarci indietro, al palmarés di successi sportivi ottenuti. Festeggiamo i venti scudetti ed è un merito che va riconosciuto all'attuale gestione ma anche alle proprietà che ci hanno preceduto".

Il sindaco di Milano, Beppe Sala, con Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter, e Lautaro Martinez capitano dei nerazzurri
Il sindaco di Milano, Beppe Sala, con Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter, e Lautaro Martinez capitano dei nerazzurri

Dal palco è intervenuto anche l'allenatore Simone Inzaghi. "È un grande onore per noi essere qui. Sappiamo quanto sia prestigioso questo premio. Ringraziamo la città di Milano e soprattutto i nostri splendidi tifosi perché sappiamo che senza di loro probabilmente questo percorso non sarebbe stato fatto con questa fiducia e con questa cavalcata che ci ha permesso di essere qui", le parole del tecnico, a cui hanno fatto seguito quelle del capitano Lautaro Martinez. "Ringrazio il sindaco perché è un onore per noi questo premio. Ringrazio anche tutta la gente di Milano, i nostri tifosi, i compagni e chi lavora con noi perché abbiamo fatto una cosa importantissima. Dobbiamo continuare su questa strada pensando ai nostri obiettivi e a portare l'Inter più in alto possibile", ha chiosato l'argentino.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su