Il Bologna passa a San Siro ai supplementari ed elimina l’Inter dalla Coppa Italia

Accade tutto nei supplementari: Beukema e Ndoye dopo la rete di Carlos Augusto

di MATTIA TODISCO -
20 dicembre 2023
Due faccia di una stessa medaglia: Inter ko, gioia Bologna

Due faccia di una stessa medaglia: Inter ko, gioia Bologna

Il Bologna batte 2-1 l'Inter ai tempi supplementari degli ottavi di finale di Coppa Italia grazie alle reti di Beukema e Ndoye, dopo l'iniziale vantaggio nerazzurro di Carlos Augusto. I regolamentari si erano chiusi a reti bianche. L'Inter bussa un paio di volte alla porta di Ravaglia già nei primi dieci minuti, prima con un cross di Martinez su cui Arnautovic liscia la conclusione, poi con un tentativo dalla distanza di Klaassen respinto dall'estremo difensore ospite. A spaventare Audero è Fabbian, di proprietà dei nerazzurri, che al 12' gira il pallone col tacco al volo su invito di Lykogiannis e non trova lo specchio di poco. L'Inter ci prova alla mezzora sul lato opposto, cavalcata di Carlos Augusto e cross basso che Frattesi devia verso la porta, grande parata di Ravaglia. Il Bologna parte spingendo in avvio di ripresa, ma l'occasione più clamorosa ce l'ha Arnautovic al 53': palla persa da Aebischer, Frattesi serve Arnautovic che se la porta sul sinistro e tira clamorosamente a lato. Giusto un attimo prima sempre Frattesi non aveva trovato un buon impatto col pallone crossato da Bastoni. Episodio chiave al 62', Carrozza devia col braccio largo un pallone proveniente dal corner, La Penna non vede, ma viene richiamato al monitor e assegna calcio di rigore, che Martinez calcia addosso a Ravaglia, bravo ad intuire.

L'Inter spinge: destro a giro di Arnautovic deviato da Lucumi e palla fuori di un soffio. Accade lo stesso al 71', sinistro di Carlos Augusto, deviazione di Saelemaekers e ancora sfera a lato di pochissimo. Inzaghi ne cambia tre, inserendo Barella, Dimarco e Thuram per Klaassen, Bastoni e Arnautovic. Dentro anche Sensi, mentre Motta “svuota” la panchina col passare dei minuti puntando su El Azzouzi, De Silvestri e nel finale Ndoye e Zirkzee. Nulla sblocca la situazione prima dell'arrivo dei supplementari, che si aprono con la deviazione aerea di Carlos Augusto alle spalle di Ravaglia, su perfetto angolo battuto da Dimarco. Brutte notizie per l'Inter al 9': Lautaro lascia il campo per Mkhitaryan dopo essersi toccato l'inguine, probabile problema muscolare per l'argentino. Al 112' magia di Zirkzee col tacco su corner, Beukema raccoglie in area e mette in rete. Ancora l'olandese al 116' serve Ndoye davanti ad Audero e i bolognesi sorpassano, guadagnandosi i quarti. INTER-BOLOGNA 1-2 (0-0, 0-0) d.t.s. Marcatori: 2' pts Carlos Augusto (I), 7' sts Beukema (B), 11' sts Ndoye (B).

INTER (3-5-2): Audero 6; Bisseck 6,5 (1' st Pavard 5,5), Acerbi 5,5, Bastoni 6,5 (28' st Dimarco 6,5); Darmian 6, Frattesi 6,5, Asllani 5,5 (38' st Sensi 6), Klaassen 6 (28' st Barella 5,5), Carlos Augusto 7; Martinez 5,5 (9' pts Mkhitaryan sv), Arnautovic 5 (28' st Thuram 6). A disp.: Sommer, Di Gennaro, Calhanoglu, Pavard, Dimarco, Akinsanmiro, Agoume, Stabile, Kamate, Sarr, Stankovic. All.: Inzaghi 5,5. BOLOGNA: Ravaglia 7,5; Corazza 5,5 (31' st De Silvestri 6,5), Beukema 7, Lucumi 6,5 (9' pts Calafiori 6), Lykogiannis 5,5; Aebischer 5,5, Moro 6 (24' st El Azzouzi 5,5), Fabbian 6,5; Saelemaekers 5,5 (40' st Ndoye 7), Van Hooijdonk 5 (40' st Zirkzee 7), Urbanski 5. A disp.: Bagnolini, Skorupski, Posch, Freuler, Bonifazi, Ferguson, Calafiori. All. Motta 6,5. Arbitro: La Penna 6. Note: ammoniti Lykogiannis (B), Van Hooijdonk (B), Fabbian (B), Bisseck (I), Darmian (I), Pavard (I), Barella (I).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su