Buchanan è già pronto per l’Inter. Ma prima servono due cessioni

L’affare non è lontano, manca l’ok di Zhang che chiede operazioni in uscita: Sensi e Agoumè i candidati

di MATTIA TODISCO -
27 dicembre 2023
Buchanan è già pronto per l’Inter. Ma prima servono due cessioni
Buchanan è già pronto per l’Inter. Ma prima servono due cessioni

Persino in testa alla classifica, con quattro punti sulla seconda e una serie di primati a livello nazionale ed europeo, non si è tranquilli per il prosieguo della stagione. Complice un brutto infortunio a Cuadrado, l’Inter capolista della Serie A ha individuato nell’esterno destro una posizione di campo in cui si sente scoperta. Dovrà rinunciare per qualche mese al colombiano, che a maggio compirà 26 anni e ha una sola stagione di contratto, motivo per cui potrebbe chiudere qui la breve esperienza interista.

Il sostituto designato ha già il nerazzurro indosso. Veste i colori sociali del Bruges, gli stessi dell’Inter. Coi suoi 24 anni Tajon Buchanan è un giocatore ancora molto futuribile che in carriera ha giocato a destra come a sinistra. La duttilità è una delle doti per cui piace molto a Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, l’altro aspetto positivo del possiibile acquisto è dato dal contratto in scadenza nel 2025 con i belgi, che non possono troppo tirare la corda. La situazione tra giocatore e società è diventata di difficile gestione: il ragazzo è rimasto fuori dai convocati nelle ultime due gare (compreso ieri in Bruges- Union SG) e ha giocato soltanto una volta da quattro gare a questa parte. Una situazione che agevola l’uscita di scena a gennaio, per la quale Buchanan sta spingendo. Da via della Liberazione sperano di chiudere l’operazione per meno di dieci milioni di euro per il cartellino e hanno già pronto un quinquennale. Mancherebbe l’ok di Zhang che potrebbe chiedere prima un paio di operazioni in uscita (Sensi e Agoumé, già in lista partenti durante la scorsa estate).

Dalla società nerazzurra viene invece respinta l’ipotesi che si possa andare su un’altra punta, se non in caso di una cessione. L’Al-Ettifaq sta ragionando su un’offerta per Alexis Sanchez, ma il cileno sembra più attratto dalla prospettiva di continuare in Europa che non dai soldi dei club asiatici, almeno per ora. Le altre tre punte non si muoveranno, allo stesso modo, e quindi ogni pensiero sembra essere spostato all’estate, quando un cambio nel reparto avanzato potrebbe invece esserci. Non è un mistero il gradimento reciproco con Mehdi Taremi, che non rinnoverà col Porto ed è stato vicino ad accasarsi al Milan un’estate fa. L’Inter non dovrebbe muovere passi a gennaio, salvo sorprese, anche perché l’attaccante ha una Coppa d’Asia in programma che finisce a febbraio inoltrato. Più facilmente i discosi verranno spostati in avanti di alcuni mesi, quando il contratto di Sanchez sarà terminato (e forse non rinnovato visti i numeri attuali). L’iraniano andrebbe così a coprire lo slot rimasto scoperto, anche perché difficilmente se ne libereranno altri: Arnautovic ha firmato un biennale e nonostante gli alti e bassi in stagione è ritenuto un elemento che può dire la sua, mentre Martinez e Thuram sono la coppia titolare designata, una delle chiavi del successo interista in questa prima fase del campionato.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su