Finale di Supercoppa, Inzaghi non si fida del Napoli e fa il misterioso sulla formazione

Domani ultimo atto a Riad. Il tecnico in conferenza al fianco di Lautaro: “C’è un po’ di stanchezza, decisivo l’allenamento di oggi”. L'argentino: "La Juve? Penso a questa partita, vogliamo centrare l'obiettivo"

di MATTIA TODISCO -
21 gennaio 2024
Lautaro Martinez nella semifinale contro la Lazio

Lautaro Martinez nella semifinale contro la Lazio

L'Inter si avvicina alla finale di Supercoppa Italiana contro il Napoli conquistata grazie al 3-0 contro la Lazio nella semifinale di venerdì scorso. Qualche dubbio di formazione per Simone Inzaghi che deve fare i conti con la stanchezza di alcuni elementi. Le risposte definitive arriveranno dopo l'allenamento odierno. Il tecnico nerazzurro, domani – lunedì 22 gennaio – alle 20 all'Al-Awwal Park Stadium di Riyad, si giocherà la possibilità di diventare il più vincente nel torneo nelle vesti di allenatore: dovesse alzare il trofeo sarebbe il quinto in bacheca.

Caccia al tris

"È una finale per cui tante volte viene decisa dagli episodi - afferma Inzaghi in sala stampa -. In più dobbiamo prepararla in meno di 72 ore, ma la squadra deve continuare come ha fatto in questo periodo. Manca l'ultimo passo domani contro i campioni d'Italia che hanno vinto la semifinale 3-0 come noi. In campionato hanno avuto qualche problema ma hanno una rosa lunga e tantissima qualità. Sarebbe importante per tutto l'ambiente vincere perché sarebbe la terza consecutiva ed è riuscito solo al Milan una volta. Ci vorrà una grande gara. Chi ha giocato venerdì ha fatto lavoro defaticante e un po' di stanchezza c'era. L'allenamento di oggi sarà più indicativo, non ho ancora un'idea chiara su quel che farò a livello di formazione perché devo capire come stanno i giocatori impiegati con la Lazio".

Testa alla Supercoppa

Al fianco del tecnico uno dei giocatori che certamente saranno in campo dal 1', il capitano Lautaro Martinez, rimasto a secco in semifinale ma che si è procurato un rigore (quello del 2-0 realizzato da Calhanoglu) e ha colpito una traversa. "Dico sempre che non è importante chi segna ma sviluppare il gioco come l'altro giorno con la Lazio - sono le parole dell'argentino –  Col mister stiamo facendo un percorso di alto livello e domani avremo un'altra partita importante contro un avversario di valore. Servirà una grande gara per centrare l'obiettivo. La Juve? Io penso alla partita di domani, è molto importante il trofeo che ci giochiamo e quindi penso a preparare bene la gara e recuperare le energie. Il rinnovo? Stiamo lavorando con la società, come ho già detto sto pensando alla gara col Napoli".

Probabile formazione Inter (3-5-2): Sommer; Pavard, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Martinez, Thuram. All. Inzaghi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su