Inter, voglia di un attaccante in più: a gennaio può arrivare Taremi

Il centravanti del Porto, quest’estate vicinissimo al Milan, potrebbe essere il rinforzo giusto per garantire un’alternativa in più nel reparto avanzato. Sabato a San Siro, intanto, arriva il Bologna: Cuadrado recupera e può partire titolare

di FULVIO DOMENICO D'ERI -
5 ottobre 2023
L'iraniano Mehdi Taremi: quest'estate sembrava vicinissimo al Milan

L'iraniano Mehdi Taremi: quest'estate sembrava vicinissimo al Milan

Milano, 5 ottobre 2023 – L’Inter archivia l’ottima prova, con annessa vittoria, in Champions League contro il Benfica, si proietta al match di sabato contro il Bologna a San Siro (ore 15, diretta Dazn) con grande ottimismo, per il recupero di Cuadrado e quello possibile di Frattesi e Sensi. Intanto si pensa alla possibilità di inserire un’altra punta nella rosa per dare a Inzaghi maggiori possibilità di rotazione.

Si svuota l’infermeria

C’è un clima disteso ad Appiano Gentile, dove l’Inter, dopo la bella vittoria per 1-0 sul Benfica maturata al termine di un secondo tempo a tratti devastante, sta preparando la prossima partita di campionato, quella di sabato pomeriggio alle 15 contro il Bologna dell’ex Thiago Motta, squadra che sta facendo molto bene. Fuori nelle scorse settimane, a causa di una tendinite, Juan Cuadrado è pienamente recuperato e quindi col Bologna potrebbe essere in campo magari anche dal primo minuto per dare un po’ di riposo, posizionandosi sulla destra del centrocampo a 5 interista, all’ottimo Dumfries di questo inizio di stagione.

Frattesi e Sensi oggi, giovedì 5 ottobre, hanno effettuato un lavoro differenziato, aumentando i carichi e quindi domani potrebbero rientrare in gruppo ed essere quindi convocabili per la partita di Bologna di sabato, l’ultima prima della sosta per la Nazionale.

Vista sul mercato

Ma in casa Inter tiene banco anche la questione attaccanti. Intendiamoci, non ci sono problemi di gol, ci mancherebbe, anche se contro il Benfica le punte, anche per la bravura di Trubin, avrebbero dovuto e potuto essere più ciniche. Ma che vuoi dire ad un attacco che, in 7 partite, ha segnato 19 volte, più di tutti in serie A, con Lautaro Martinez in gol 9 volte. E un Thuram che sta dimostrando di essere un elemento di gran spessore.

Con Arnautovic out almeno fino a fine novembre, Simone Inzaghi come alternativa là davanti ha il solo Alexis Sanchez, un giocatore che dopo i problemi per un’anemia ad inizio stagione pian piano sta mettendo minuti nelle gambe e può essere prezioso. Ma la sensazione, per molti, è che lì davanti manchi ancora qualcosa per un top team come è l’Inter che, quest’anno, gioca (per vincere o comunque far bene) su tre fronti: campionato per la seconda stella, Champions League per un sogno e Coppa Italia.

L’Inter ha fatto sapere che non cercherà nell’immediato, nel mercato degli svincolati, un sostituto di Arnautovic ma voci sempre più insistenti dicono di una riflessone fatta da Marotta e Ausilio sulla possibilità di cercare un attaccante di spessore all’apertura del mercato invernale, al via dal 2 gennaio e fino al 31 gennaio 2024.

I nomi? Uno su tutti, l’attaccante del Porto Mehdi Taremi, vicino al Milan questa estate ma adesso accostato ai nerazzurri di Simone Inzaghi. Un profilo assai interessante che è in scadenza di contratto con il Porto e che potrebbe arrivare quindi a Milano. Il club portoghese però lo valuta 20/25 milioni di euro e, difficilmente, se ne priverà per una cifra inferiore. Ma Marotta potrebbe provare un assalto per dare ad Inzaghi una punta in grado di sostituire sia Lautaro sia Thuram e garantire al mister maggiori rotazioni in avanti. Senza però fare follie. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su