Inter, quante assenze per Inzaghi: mercoledì la ripresa senza 16 nazionali

I sudamericani torneranno solo alla vigilia di Torino-Inter

di MATTIA TODISCO -
9 ottobre 2023
Lautaro Martinez, il suo gol al Bologna non è servito a ottenere i 3 punti

Lautaro Martinez, il suo gol al Bologna non è servito a ottenere i 3 punti

Simone Inzaghi tornerà a dirigere gli allenamenti dell'Inter a partire da mercoledì, dopo tre giorni di riposo concessi al gruppo. Sarà una truppa "asciugata" dai convocati nelle nazionali, sedici calciatori che già sono partiti per rispondere alla chiamata. Sei di questi sono azzurri a disposizione di Luciano Spalletti: Francesco Acerbi, Nicolò Barella, Alessandro Bastoni, Matteo Darmian, Federico Dimarco, Davide Frattesi.

Giocheranno contro Malta il 14 ottobre e Inghilterra il 17. Tra gli europei figurano anche Hakan Calhanoglu con la Turchia (giocherà il 12 contro la Croazia e il 15 contro la Lettonia), i due olandesi De Vrij e Dumfries (Francia il 13 e Grecia il 16), Asllani con l'Albania (Repubblica Ceca il 12 e Bulgaria il 17), Sommer in Svizzera-Bielorussia del 15 ottobre e i francesi Pavard e Thuram contro Olanda il 13 e Scozia il 17 ottobre.

Saranno in gruppo soltanto alla viglia di Torino-Inter, in programma sabato 21 alle 18, i tre sudamericani. Lautaro Martinez ha in calendario Argentina-Paraguay del 13 e Perù-Argentina nella notte italiana tra il 17 e il 18. Carlos Augusto è alla prima convocazione col Brasile, affronterà Venezuela e Uruguay nelle stesse date e sempre nei medesimi giorni ci sono Cile-Perù e Venezuela-Cile per Sanchez. Non è stato convocato Cuadrado dalla Colombia perché rientrato da poco da un infortunio rimediato proprio con i cafeteros a settembre.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su